8 Febbraio 2023

CALCIO – L’Isernia dice addio alla Coppa Italia. Sylla risponde a Panico e manda il Venafro in semifinale contro il Campobasso 1919.

2 min read

US VENAFRO

In virtù del 2-1 dell’andata al Marchese Del Prete, la squadra di Camorani si aggiudica il passaggio del turno grazie al gol di Sylla che risponde a Panico.

US VENAFRO

LE SEMIFINALI

VENAFRO – CAMPOBASSO 1919 l’8 dicembre 2022 il ritorno l’11 gennaio 2023, che può essere anticipato al 4 gennaio con accordo tra le società.

ALTO CASERTANO – TURRIS SC 

LA FINALE SI GIOCHERA’ il 5 febbraio 2023

CITTA’ DI ISERNIA S.LEUCIO 1 – VENAFRO 1  (primo tempo 1-0)

 CITTA’ DI ISERNIA S.LEUCIO: Elisei, Di Giulio, Mingione, Di Lullo, Barile(88’ Monteduro), Pesce, Ercolano, Cascio, Negro, Panico, Pettrone (73’ Fofana). All. De Bellis

VENAFRO: Valente, Ianniello, Savarone, Cipriano, Sabatino, Velardi, Coia, Paolella, Bianchi (63’ Montaperto), Famiano (78’ Sylla), Martino. All. Camorani

ARBITRO: Piciucco di Campobasso (Belvedere-Marinelli)

RETI: 11’ Panico (CDI), 79’ Sylla (V)
NOTE:
Ammoniti Di Lullo, Ercolano, Panico, Mingione(CDI); Cipriano (V) 

ISERNIA.  Ancora una volta il Venafro si rivela bestia nera per l’Isernia che non riesce ad aggiudicarsi un derby da due stagioni. I biancocelesti hanno messo in campo tanto cuore, ma non  è bastato per conquistare l’accesso alle semifinali. Nella gara di andata al Marchese Del Prete i ragazzi di Camorani vinsero 2-1. Nel match di ritorno al Lancellotta i biancocelesti  hanno avuto tanta difficoltà nel concretizzare le azioni create.  E il gol di Panico messo a segno nel primo quarto d’ora non é bastato. I bianconeri invece pur avendo creato meno, hanno colpito nel momento giusto  grazie al  neo entrato Sylla in campo da appena un minuto. Le semifinali sono in programma l’8 dicembre e l’11 gennaio. Nella gara di andata la squadra di Camorani sfiderà tra le mura amiche il Campobasso.

De Bellis schiera la migliore formazione. In attacco Pettrone a supporto di Negro e Panico. Camorani invece si affida al tridente composto da Bianchi, Coia e Famiano.

La prima fiammata bianconera dopo neanche una manciata di secondi con Coia che scalda i guantoni di Elisei. Il numero uno biancoceleste al quarto minuto respinge la punizione di Famiano. L’Isernia prova a impensierire Valente con una conclusione velenosa da distanza siderale. Il vantaggio biancoceleste arriva all’11’ con Panico che si fa trovare pronto proprio sotto porta e spinge in rete l’assist di Barile. Sabatino spazza via un pallone vagante in area che i biancocelesti non riescono a capitalizzare. L’Isernia continua a martellare la trequarti avversaria senza riuscire a metterla dentro. Al 35’ invece ci prova Coia con un siluro dalla distanza che termina fuori. Si va al riposo sul punteggio di 1-0.

Nella ripresa il tiro di Cascio dai 25 metri si infrange sulla traversa. Il Venafro prova a portare pericoli dalle parti di Elisei con Coia. Al 70’ ci prova Panico di testa ma non inquadra lo specchio.  Più tardi sugli sviluppi di un corner battuto da Coia, il neoentrato Sylla beffa Elisei siglando il gol che vale il pareggio e l’accesso alle semifinali. Giu.Cri.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.