L’Isernia prenota un posto in Serie D dei sette a disposizione. Il ‘mostro’ Akagras può essere battuto.

Condividi

Per la squadra biancoceleste di mister De Bellis inizia il conto alla rovescia per la trasferta siciliana.

La dirigenza della squadra siciliana aumenta il premio per superare il turno.

Non dipingiamo il mostro più brutto di quello che non è. Il Città di Isernia può far fronte all’Akagras nel doppio confronto dei spareggi nazionali, dove sono a disposizione sette posti per la Serie D. La squadra siciliana ha chiuso il campionato al secondo posto nel girone A dell’Eccellenza Sicilia, con 63 punti in 30 gare, di cui 49 gol fatti e 16 subiti, risultando la quinta forza offensiva del girone, ma ha la migliore difesa. L’uomo gol dell’Akagras è Pavisich con 11 gol di cui 4 dagli undici metri. Dai numeri possiamo comprendere la filosofia di gioco: prima non prenderle e poi….L’Isernia può farcela, la forza dirompente del reparto offensivo dovrà essere la sua forza per superare il turno.

Notizie utili della fase nazionale

La partita d’andata si giocherà domenica prossima all’Esseneto mentre il ritorno una settimana dopo allo stadio Lancellotta: in caso di parità nei 180′ di gioco varranno i gol in trasferta. Laddove anche questo parametro risultasse alla pari serviranno i supplementari e in subordine i rigori per decretare chi affronterà nella doppia finale la vincente tra  i messinesi dello Jonica e i pugliesi del Martina Franca.

La dirigenza della squadra siciliana

“Noi abbiamo un progetto, ho riunito il cda è abbiamo parlato di prospettive, siamo stati in sintonia per aumentare il budget per potere fare i playoff che è un investimento importante: abbiamo anche ipotizzato di dare un premio importante ai ragazzi laddove riuscissimo ad andare in D. Abbiamo dunque allargato il budget per fare questo finale di campionato in modo agevole”.

Il regolamento degli Spareggi Nazionali

Gli Spareggi Nazionali di Eccellenza consistono in due turni con andata e ritorno. Ci partecipano tutte le squadre che hanno vinto i playoff dei rispettivi gironi regionali.
Delle 28 partecipanti solo 7 avranno la possibilità di salire di categoria.

In caso di parità nel doppio confronto si andrà ai tempi supplementari. In caso di ulteriore pareggio si procederà con i calci di rigore.
Si qualificherà chi avrà segnato più reti nel corso delle due partite. E’ ancora valida la regola dei gol segnati in trasferta: in caso di pareggio nelle reti segnate, infatti, si qualifica la squadra che ha realizzato più gol lontano dalle mura amiche.


Condividi

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.