29 Novembre 2023

Calcio Eccellenza – Sul neutro di Guglionesi il CDSangro in doppio vantaggio si fa riprendere in zona ‘Cesarini’.

2 min read

CASTEL DI SANGRO

DIFESA GRANDE

DIFESA GRANDE TERMOLI – CASTEL DI SANGRO 2 – 2

DIFESA GRANDE TERMOLI: Recchia, Traino, Magnocavallo (77’ Celazzi), Paolucci (77’Recchia G.L.), Di Benedetto, Tiscia, Pardi (58’Ciafardini), Guerra (77’ Rucci), Impicciatore (79’ Libero), Letto Gerardo, Letto Giuseppe – All.: Ricci Massimo

CASTEL DI SANGRO: Bradesco, Tedesco, Montuori (89’ Sibilli), Berghmans, Landolfi (89’Cioffi), Di Tora, Sanna, Malonga (89’Sanchez), Picozzi, Kokanzo (89’Tadini) – All.. Bernardi Alberto

Arbitro: Izzo Paolo (IS); Assistenti: Vincenzo Gruguoli (IS) e Carlo Marinelli (CB)

RETI: 62’ Malonga (CSD), 74’ Picozzi (CSD), 85’ Celazzi (DFG), 89’ Letto Gerry (DFG)

GUGLIONESI – Il Castel di Sangro si fa sfuggire i tre punti in zona ‘Cesarini’. Il Difesa Grande ci crede fino all’ultimo secondo nonostante il doppio svantaggio, così prima Celozzi e poi Letto Gerry riescono a rimettere sul binario giusto una gara che la squadra di Bernardi pensava già messa in archivio. La gara si è giocata sul neutro di Guglionesi per la concomitanza della gara interna del Termoli. Primo tempo che si è giocato sul sostanziale equilibrio, anche se è il Difesa Grande a rendersi pericolo con Letto Giuseppe che coglie il legno su assist di Pardi. E’ sempre la squadra di Ricci a mantenere la pressione alta, e impegna il portiere Bradesco ad una parata a terra su tiro di Letto Gerardo ispirato per l’occasione. La risposta della squadra abruzzese arriva a 15giri di lancette: Di Tora mette la palla in area per Malonga che di testa gira nello specchio della porta, ma sfera si perde sul fondo. Al 21minuto arriva il gol del Difesa Grande, gran tiro di Di Benedetto, ma il direttore annulla per fuorigioco. Nel finale la squadra di Bernardi ha una reazione di orgoglio e si porta sulla fascia destra con Picozzi che manda la palla in area, incornata di Sanna e Recchia risponde alla pari mettendo i guantoni. Si torna negli spogliatoi sul risultato ad occhiali. Al ritorno in campo il film non cambia, la sceneggiatura è la stessa, le due squadre si guardano in cagnesco, ma nessuno osa più di tanto, e la palla stagna nella zona mediana del campo. Dopo 17giri di lancette arriva il lampo del Castel Di Sangro con l’ultimo arrivato Malonga che sfrutta al meglio l’assist di Picozzi. Solo qualche giro di orologio è la volta di Di Tora a entrare in azione: supera due avversari e poi scodella la sfera a Picozzi che non sbaglia. 0 – 2. A questo punto della gara il tecnico Ricci si gioca tutte le sue carte e opera quattro cambi, che poco più tardi danno i frutti, perché il nuovo entrato Celazzi accorcia le distanze e Letto Gerry mette fine alla rincorsa. Negli ultimi secondi della gara mister Bernardi opta per una vera rivoluzione con quattro cambi, ma ormai la frittata è fatta e il risultato non si schioda sul 2 a 2.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

www.corrieresport.it Registro stampa n 726/2020 del 30/06/2020 Tribunale di Campobasso. Direttore Responsabile Alfonso Sticca. Sede legale: Via Liguria 31/B, 86100 Campobasso