18 Giugno 2024

Calcio a 5 B – Sporting Venafro, incrocio temibile a Colleferro per un team che vuole ripartire.

2 min read

Walter Primavera dà indicazioni ai suoi

 Primavera guida il riscaldamento del gruppo

Otto sconfitte in successione, un girone di ritorno che non ha riservato punti e l’ingombrante costante delle squalifiche figlie delle espulsioni e dei cartellini gialli. Si trova davanti a sé un altro incrocio intricato lo Sporting Venafro, che va a far visita ad un Forte Colleferro che, dopo il successo a San Sebastiano al Vesuvio sul campo del Casagiove, ha abbandonato l’ultimo posto in classifica, cui ha relegato i Leoni Acerra.

In effetti, il trainer Walter Primavera (che potrà tornare a sedersi in panchina) dovrà fare di ben tre elementi: e cioè Marcio Zancanaro (un turno di stop) e Luca Vollucci cui le proteste hanno riservato ben due giornate di squalifica, nonché Francesco Felace che, nella sfida agli ischitani, ha rimediato il suo decimo giallo stagionale. A questo il giudisce sportivo ha aggiunto 300 euro per assenza di acqua calda nello spogliatoio dei direttori di gara e per proteste dei tifosi verso gli arbitri.

Contestualmente, però, nella circostanza potrà recuperare sia Gianni Iacovino che Nicandro Grande, la cui squalifica è stata scontata sabato scorso.

«Andremo in dieci – spiega il trainer – con due portieri ed otto elementi di movimento, tra cui i giovani Tartaglione e De Paola con cui stiamo portando avanti un discorso di crescita, che ovviamente avrà i suoi tempi. Di fatto, ci attende una partita molto delicata».

Del resto, la formazione dell’hinterland capitolino, dopo essersi portata in dodicesima posizione, con due lunghezze sull’ultima della classe Leoni Acerra, vuol cercare – tra le mura amiche – di ispessire un percorso che sinora, in diciassette gare disputate, ha portato con sé due soli successi ed altrettanti pareggi.

«Al PalaRomboli – aggiunge Primavera – fanno sentire ancor di più la loro determinazione con un ambiente che, stando alle voci di corridoio, è molto caldo. Sarà perciò una partita ancor più complicata di quanto possano dare ad intendere gli otto punti di distacco e per noi dovrà essere l’occasione di sbloccare quel pesante macigno rappresentato dagli otto stop consecutivi e da un girone di ritorno sinora senza punti all’attivo. Il mio primo obiettivo ora è ricreare entusiasmo nel gruppo e dare ulteriori stimoli ai ragazzi».

In tal senso, per preparare al meglio la contesa, giovedì sera i bianconeri hanno sostenuto anche un’amichevole contro il Miranda di C regionale.

«A Colleferro – prosegue Primavera – dovremo essere grintosi e determinati sin dal via, facendosi sentire e lottando da subito su ogni pallone, magari evitando provvedimenti disciplinari, ma mettendoci la giusta intensità fisica senza mollare di un millimetro in quella che comunque, ribadisco, è una partita aperta ad ogni pronostico».

Per la contesa valida per il diciannovesimo turno, che avrà il suo fischio di inizio alle ore 15 e che andrà a precedere un weekend di sosta generale del torneo, designato un tandem misto proveniente dalla sicilia con primo arbitro Francesco Quartaronello di Messina e secondo, invece, Giorgia Mongiovì di Palermo con cronometrista Sonia Capraro di Roma 2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

www.corrieresport.it Registro stampa n 726/2020 del 30/06/2020 Tribunale di Campobasso. Direttore Responsabile Alfonso Sticca. Sede legale: Via Liguria 31/B, 86100 Campobasso