Direttore responsabile: Alfonso Sticca

Vastogirardi, De Vizia: “Stop ai campionati di Serie D? Vorremmo più chiarezza e risposte in tempi brevi”

2 min read
Condividi

Un pantano dal quale sarà possibile (ri)emergere? La Serie D – con società, staff e giocatori – vive una fase nel cosiddetto limbo. Non può paragonarsi, per investimenti e mezzi, ai campionati professionistici più alti che prendono in ipotesi una ripresa del campionato, possibilmente ad inizio giugno. Ma non è neanche – ed è sottolineato a più riprese dagli addetti ai lavori – una categoria regionale o di calcio circoscritto a piccoli territori. Il motore della D, pur sempre quarta serie nazionale, necessita delle risposte giuste in tempi brevi. Ne è convinto anche Felice De Vizia, in forza al Vastogirardi. “Non è giusto non sapere che cosa succede ai tornei come il nostro – spiega uno dei talenti della formazione di Francesco Farina – arrivati ormai a maggio vorremmo capire qualcosa in più sulle sorti della stagione ancora in corso…”.

Negli ultimi giorni ha preso corpo l’ipotesi più triste: la conclusione anticipata dei campionati con la sola eccezione della massima serie. Sarà davvero così?

“Onestamente i protocolli di sicurezza stabiliti non permettono una riapertura neanche alla Serie C o alla Serie D. Le stesse società lo hanno ammesso. Continuiamo ad allenarci senza perdere la speranza, ma abbiamo ormai chiaro che le possibilità di ripresa sono ridotte come non mai”.

Giusto sospendere?

“Io credo che la Serie D, per gli impegni che presenta, per i ritiri, gli allenamenti, le trasferte, costi di gestione, non sia propriamente dilettantismo. C’è un motore alle spalle che non va sottovalutato. Per questo e tanti altri motivi sarebbe prezioso ricevere informazioni il prima possibile, per permettere anche alle stesse società e ai giocatori di conoscere il destino sportivo della stagione. Chi investe fa enormi sacrifici, e non dimentico chi scende in campo: ci sono ragazzi che vivono di questo in tutta Italia, anche a livello economico. Certo, il momento è difficile per tutti e non deve essere facile prendere decisioni in piena emergenza”.

Anche una eventuale sospensione non andrebbe ad intaccare l’ottimo lavoro fatto dal Vastogirardi nel suo primo torneo di Serie D. Tornando ad un bilancio più o meno completo del vostro campionato, siete soddisfatti?

“Non possiamo rimproverarci nulla ed eravamo vicini al raggiungimento dell’obiettivo salvezza. Per una neopromossa, nonchè piccola realtà come la nostra, essersi misurati così bene in un torneo complicato come il girone F equivale a motivo d’orgoglio. Sono soddisfatto a livello personale e soddisfatto per quanto prodotto da tutta la squadra. Speriamo di tornare a fare presto quello che più amiamo. In fondo, è un sentimento che ci accomuna. E in questi casi non c’è categoria che tenga”.

L.L.


Condividi
Sviluppato da Use Your Brain

Partita I.V.A. 01770350708 e Iscrizione al registro stampa n. 726/2020 del 30/06/2020 presso tribunale di Campobasso n.2/220

Copyright © Corrieresport.it 2020

Direttore Responsabile Alfonso Sticca Telefono: 3804334618

P