8 Febbraio 2023

Sporting Venafro, finisce l’avventura in Coppa Italia dell’Under 19

4 min read

La squadra venafrana si fa apprezzare in casa della corazzata Cln Cus Molise, ma deve cedere il passo alla distanza alla formazione rossoblù

 

CLN CUS MOLISE 6 – SPORTING VENAFRO 1 (primo tempo 2-0)

CLN CUS MOLISE: Piscitelli, Lenoci, Ferrara, Spina, Lucas; Mariano, Migliorini, Minervini, Serrecchia, Polisena. All.: Di Stefano.

SPORTING VENAFRO: Pascale Cr., Tartaglione, De Paola, Vollucci, Marino Chr.; Di Carlo, Verrecchia, Di Lucente, Giannini Fr., Pangrazio. All.: Zancanaro.

ARBITRO: Costrino (Termoli).

CRONOMETRISTA: Campanella (Campobasso).

RETI: 3’26”, 26’21” e 33’25” Lenoci (CLNCM), 13’04” e 33’56” Ferrara (CLNCM), 27’52” Migliorini (CLNCM), 32’35” Tartaglione (SV).

NOTE: tiri liberi: Cln Cus Molise 0/0; Sporting Venafro 0/0.

 

Termina al primo turno la storica esperienza in Coppa Italia per la formazione under 19 dello Sporting Venafro, che cede al PalaUnimol contro il Cln Cus Molise non senza aver lottato contro l’imbattuta corazzata rossoblù che deve impegnarsi sino in fondo per guadagnare l’accesso al secondo turno che la vedrà nuovamente in campo mercoledì.

L’avvio della contesa è all’insegna di una lunga fase di studio con la prima occasione pericolosa ad appannaggio degli Zancanaro boys. Marino serve Tartaglione che supera il suo avversario e tira: Piscitelli para, ma non trattiene e Lenoci sbroglia sulla linea di porta. Rispondono i padroni di casa con Lenoci, ma Pascale devia in corner e, dall’angolo successivo, si esalta nuovamente su Lucas. Poi De Paola perde palla e Lenoci di prima intenzione può portate avanti il Cln Cus Molise, che – più tardi – potrebbe raddoppiare con lo stesso giocatore, ma stavolta Pascale è determinante. L’estrmo venafrano non può nulla, poco dopo, quando un suo rilancio è intercettato da Lucas, pronto a mettere al centro dove Ferrara realizza a porta vuota. La risposta bianconera è immediata, ma Tartaglione – messo in moto da De Paola – si trova un Piscitelli pronto a sbarrargli la strada. Il durello si ripete successivamente ed è vinto ancora una volta dall’estremo rossoblù che disinnesca la conclusione del giocatore venafrano che aveva tentato il tap-in su corta respinta dopo un tiro di Marino, abile a seminare il panico tra due difensori avversari. Quasi sulla sirena, Tartaglione potrebbe accorciare, ma il suo lob, pur superando Piscitelli, finisce di poco fuori.

Nella ripresa, lo Sporting Venafro prova a riportarsi sotto in avvio con De Paola che manca però il bersaglio grosso su servizio di Marino. Risponde il Cln Cus Molise con Lenoci, ma Pascale è reattivo. Il duello si ripete poco dopo e ad emergere è ancora l’estremo difensore venafrano. Che, però, non può nulla poco dopo quando Lenoci va a segno dopo un bello scambio con Lucas. Gli Zancanaro boys provano a realizzare il punto della bandiera, ma si espongono al contropiede e, su uno di questi, Lucas prende palla e serve un assist al bacio per Migliorini, pronto a siglare il 4-0. I venafrani non ci stanno e si fanno vedere con Tartaglione, ma Piscitelli riesce a deviare in corner, ripetendosi, poco dopo, su Vollucci che, dopo aver saltato di tacco Lenoci e con un doppio passo Lucas, era arrivato alla conclusione. Tanta caparbietà venafrana viene però premiata con la rete di Tartaglione che scardina la sfera dai piedi di un avversario e sigla la rete del 4-1. Lenoci non ci sta e completa la sua tripletta personale dopo aver saltato Di Lucente. Le forze vengono meno ai bianconeri e Ferrara mette a segno il 6-1, arrivando al suo secondo gol di giornata. Prima della fine, peraltro, c’è ancora spazio per un’iniziativa di Vollucci che salta quasi tutto il quintetto di casa e va al tiro, ma Polisena (subentrato a Piscitelli) ne stoppa le velleità con una grande parata.

«Sono molto felice per quella che è stata la nostra prestazione – la sintesi dello stesso mister Marcio Zancanaro – perché i ragazzi stanno dimostrando un gran bel processo di crescita.  Abbiamo battagliato tanto e dato comunque del filo da torcere al Cln Cus Molise che, per caratteristiche, non è formazione al momento alla nostra portata».

Ora, per i bianconeri, complice anche il turno di riposo alla prima di ritorno ci sarà una sosta di quasi un mese sino al prossimo 15 gennaio quando è prevista la trasferta in casa dell’Academy Pescara per l’undicesimo turno (la seconda giornata del girone di ritorno) della poule R nel torneo di under 19 con il ricordo del match dell’andata dello scorso 27 ottobre, quando i bianconeri si imposero per 6-1.

«Questa sosta – spiega ancora Zancanaro – ci potrà essere utile per recuperare le forze ed arivare al nuovo anno nel migliore dei modi. Continueremo ad allenarci per cercare di continuare a dare il massimo nel nuovo anno».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.