Serie D. Campobasso a metà, si ferma contro il Castelnuovo Vomano la striscia positiva che durava da 24 gare

3 min read
Condividi

Continua la sfortuna con direzione dell’arbitro signor Bracaccini di Macerata che dopo due pareggi arriva anche la sconfitta. 

Il sogno è stato bello, il risveglio brusco, di quelli che riportano sulla terra. I preannunci e le speranze di mantenere il ritmo positivo che durava da 24 gare svaniscono al cospetto dell’esordiente Castelnuovo Vomano.  Il Campobasso si presenta al Comunale di Castelnuovo Vomano con due novità per la squalifica di Vitali: Piga prende il posto di Raccichini tra i pali e Zammarchi per lo squalificato Vitali. Mister Di Fabio manda subito in campo i nuovi arrivi, Croce a centrocampo e Fagioli come punta di riferimento in avanti, in questo modo l’allenatore della squadra abruzzese completa la spina dorsale di ottimo livello con Loviso. La gara inizia con un ritmo indiavolato, il Castelnuovo pressa alto e si trova a proprio agio anche per il campo di dimensioni ridotte e nei primi venti minuti mette seriamente in difficoltà il Campobasso. L’uomo assist Esposito non trova spazi per inventare, Cogliati cerca di sbrigare la pratica in solitudine con poca fortuna e Zammarchi cerca di giocare sul filo del fuorigioco. Per buona parte della prima frazione di gioco la gara si svolge nella zona mediana del campo alla ricerca del possesso della palla, ma il Castelnuovo non disdegna di arrivare nella zona d’area del Campobasso con un Sanseverino che spinge in modo perpetuo sulla sponda destra. Con le linee delle difese alte, la gara procede sul filo del rasoio, la pericolosità può arrivare in qualsiasi momento, si gioca sull’ultimo uomo, e su una ripartenza veloce il Castelnuovo Vomano passa in vantaggio grazie all’intuizione di D’Egidio che sfrutta al meglio l’assist in profondità di Sanseverino.

Il Campobasso cerca subito la risposta, ci prova prima con Cogliati che non riesce a centrare la sfera da buona posizione e con Vanzan che colpisce il palo. Nella ripresa Cudini manda in campo Martino al posto di Fabriani. Il Campobasso inizia la ripresa con uno spirito più battagliero e il Castelnuovo va in difficoltà, si rifugia nella propria metà campo a difendere il vantaggio. La squadra di mister Cudini, che va vicino al pareggio con un tiro di Candellori da fuori area, poco più tardi ci prova anche Cogliati che non riesce a liberarsi in area. Quando tutto faceva presagire ad una ripresa tutto a favore dei rossoblù, arriva la vera svolta della gara: Bontà si libera in area e viene atterrato in modo maldestro da Casimiri, non per il signor Bracaccini di Macerata, che oltre a provocare il danno non decretando il penalty, addirittura ammonisce il centrocampista per simulazione: doppio giallo e scatta il rosso. Rimasto in dieci il Campobasso accusa il colpo e il Castelnuovo ne approfitta per portare a due i gol, sempre con D’Egidio che con un tiro dal limite dell’area sorprende Piga.

Sul 2 a 0 mister Di Fabio rafforza il centrocampo e la difesa con i cambi e cerca di portare a conclusione una vittoria di prestigio. La gara si mantiene vivace e il Campobasso non disdegna di accorciare il passivo con le incursioni del solito Cogliati, ma il Castelnuovo non sta a guardare e si fa pericoloso con un diagonale del solito D’Egidio che sembra di aver preso di mira la porta difesa da Piga. A risultato acquisito mister Di Fabio concede applausi a D’Egidio, vero mattatore della giornata. Il Campobasso continua a giocare la propria partita, mai arrendevole e ha l’orgoglio di crederci fino all’ultimo secondo di gioco e accorcia con Sforzini ben servito da Esposito. Poi il triplice fischio finale del signor Bracaccini di Macerata, che il Campobasso spera di non incontrare più sulla propria strada, non per l’errore macroscopico, ma perché porta male, dopo due pareggi arriva anche la sconfitta.

 

CASTELNUOVO VOMANO (4-3-1-2): Natale, Sanseverino , Seck (63’ Basilico), Casimirri, Loviso, Terrenzio, D’Egidio (80’ Gentile), Croce (78’ Bregasi), Faggioli, Emili Lor.( 63’ Foglia), Di Ruocco

A disposizione: Porrini, Olivi, Morganti, Emili Leo., Gentile, Fidanza, Foglia – Allenatore: Guido Di Fabio

CAMPOBASSO (4-3-3): Piga, Fabriani (46’ Martino), Vanzan, Brenci (68’Sforzini), Menna, Dalmazzi, Bontà, Candellori, Cogliati, Esposito, Zammarchi (68’ Tenkorang).

A disposizione: Raccichini, Sbardella, Capuozzo, Tenkorang, Pontillo, Caricati, Di Domenicantonio, Sforzini – Allenatore: Mirko Cudini

Arbitro: Bracaccini di Macerata – Assistenti i sigg. Tagliaferri di Faenza e Merciari di Rimini.

Marcatori. 39′ e 75′ D’Egidio, 90’+1′ Sforzini.

Note. Espulso al 58′ Bontà.

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.

error: Il contenuto è originale e coperto da copyright.