Meritano fiducia. Lasciamo lavorare in tranquillità chi ci ha riportato nella serie C.

2 min read
Condividi

La foto in copertina è bella immagine del nuovo Campobasso.

 

 

 

 

 

Il nuovo volto giovane del Campobasso: Zamarion, Liguori, Di Francesco, Vanzan, Vitali, Martino e altri, meritano il calore del popolo rossoblu.

La foto in copertina è l’immagine del nuovo Campobasso. Gli acquisti degli ultimi giorni vanno nella direzione della ‘gioventù’. Giovani che possono essere la fortuna del nuovo corso del  Campobasso in Serie C. Il calcio è cambiato, e di molto. Se vuoi restare in piedi bisogna fare scelte coraggiose, e il club rossoblu le sta cavalcando con tutte due le gambe. Inutile girarci attorno, la Serie C è dispendiosa, senza un pubblico delle grande occasioni non si può disputare il campionato senza correre il rischio di naufragare durante il percorso. C’è chi si aspettava nomi altisonanti e una campagna acquisti da far stropicciare gli occhi, invece, il trio De Angelis-Cudini-Mandragora stanno costruendo un gruppo che possa nutrire speranze per la salvezza e guardare soprattutto al budget che comporta un programma a medio e lungo termine. Il portiere Zamarion, gli attaccanti Liguori e Di Francesco vanno ad aggiungersi ai vari Vanzan, Vitali e lo stesso Martino che quando è stato chiamato non ha affatto sfigurato. Se alle belle speranze ci andiamo ad aggiungere le conferme dei senior come Menna, Fabriani, Candellori, Ladu e lo stesso Dalmazzi che ancora si attende il sì, forse mi sarà sfuggito, si va comporre un gruppo che possa soddisfare la piazza rossoblu. C’è da dire che ci sono tante società che sono in default e si possono prendere giocatori esperti di categoria a parametro zero. C’è da attendere, e lasciamo lavorare chi ci ha portato ad una categoria che attendevamo da tempo: meritano fiducia.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.