LA MOLISANA MAGNOLIA, PROFUMO DI NAZIONALI IN ROSSOBLÙ CON NICOLODI E ŠROT.

Condividi

L’ala trentina nella lista delle ‘riserve a casa’ del commissario tecnico Lardo. La slovena tra le sedici scelte da Dikaioulakos.

Per la Lega Basket Femminile il mese di ottobre ha incoronato Reshanda Gray come miglior giocatrice di A1.

La prossima sarà una settimana di sosta dagli impegni agonistici per il torneo di Techfind Serie A1 per la concomitanza con la prima finestra di qualificazione agli Europei di basket femminile del 2023 tra Slovenia ed Israele ma anche in questo periodo il roster La Molisana Magnolia Campobasso sarà al centro dell’attenzione.

In particolare, due petali tra i #fioridacciaio sono stati selezionati dalle rispettive nazionali in vista dell’avvio del percorso che porterà all’appuntamento continentale. Si tratta delle ali Giuditta Nicolodi (nella lista delle otto ‘riserve a casa’ stilata dal commissario tecnico azzurro Lino Lardi) e Zala Šrot, quest’ultima tra le sedici dell’ultimo elenco della Slovenia definito dal coach greco (all’opera anche nel torneo di A1 a Schio) Georgios Dikaioulakos e con la possibilità, quindi, anche di andare a referto.

RIENTRO AZZURRO Per Nicolodi si tratta di un ritorno nel gruppo dell’Italbasket rosa figlio di un avvio di stagione particolarmente efficace con i colori rossoblù.

«Club, staff e squadra mi hanno dato modo di esprimermi al meglio – argomenta – anche se c’è ancora tanto margine. Siamo una squadra nuova ed il cartello ‘lavori in corso’ è sempre ben presente. Personalmente mi sento bene in questo gruppo e sto cercando di esprimermi al meglio. Posso crescere ulteriormente a livello di forma e di intesa con le mie compagne ed è anche grazie a loro che è arrivata questa chiamata, che mi stimola a fare sempre più e meglio per questo gruppo».

La proiezione – per Nicolodi – sarà quella di essere parte integrante del roster dell’Italbasket: «Quella è l’aspirazione di qualsiasi giocatrice e alla base c’è il lavoro che si fa nei club. Devo dire grazie a Campobasso ed al suo staff tecnico perché con loro ho la possibilità anche di fare molto lavoro individuale e di poter essere costante a livello di prestazioni».

Poi, guardando a più stretto giro, ossia alla settimana che porterà al confronto di sabato a Broni, aggiunge: «Il nostro inizio è stato di rilievo in virtù dei quattro successi e della sola sconfitta patita, che ci può stare nel mondo dello sport. In quest’avvio di stagione dobbiamo puntare a crescere e mantenere alto il livello di attenzione, guardando al singolo match non perché legato ad altri risultati. L’importante sarà, anche in Lombardia, tenere la giusta concentrazione».

SENSAZIONI BALCANICHE Nelle sedici della nazionale ‘A’, in quella che è la sua prima esperienza con la formazione senior slovena, Zala Šrot vive questa chiamata come «una gran bella gioia. Sono felice di far parte di questo gruppo. Non mi aspettavo la convocazione. È stata una sorpresa molto gradita. Non riesco nemmeno ad esprimere compiutamente le mie sensazioni. Che cosa mi attendo? Di crescere ulteriormente. Del resto, c’è la possibilità di farlo in ogni stagione. Quest’anno è stato bello scendere in campo in EuroCup. L’ho vissuta come un’esperienza unica, così come sono piacevoli le sensazioni che vivo quotidianamente sia con il team di A1 che con la serie B perché lavoriamo sodo, ma lo facciamo sempre col sorriso. Centrare bei risultati su tutti i fronti è il sogno a occhi aperti che voglio fare in quest’annata».

Nello specifico, per la giocatrice balcanica partita già in mattinata per raggiungere il suo paese, lunedì inizieranno gli allenamenti in vista delle due sfide in programma (entrambe con palla a due alle ore 18) l’11 a Lubiana contro la Turchia ed il 14 a Durres sul parquet dell’Albania.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.

error: Il contenuto è originale e coperto da copyright.