20 Giugno 2024

Il Ripalimosani pronto alla sfida con l’Isernia. Bentivoglio «Partita proibitiva, ma confido nei miei ragazzi»

3 min read

ANTONIO BENTIVOGLIO

RIPALIMOSANI. Dopo aver conquistato i primi tre punti della stagione contro l’Olympia Agnonese, la squadra di mister Bentivoglio è attesa da una partita molto impegnativa perché sfiderà la corazzata Isernia che punta alla vittoria del campionato ed è a punteggio pieno dopo tre giornate. Uno degli avversari peggiori da affrontare nelle fasi iniziali del campionato quando le squadre, soprattutto quelle di bassa classifica, sono tutte ancora in fase di rodaggio. «E’ una partita diversa dalle altre perché ci vuole umiltà nel riconoscere che si tratta di un avversario superiore in tutto- dichiara mister Bentivoglio-. Diciamo che l’Isernia è una squadra che è nata per vincere. Sono già alcuni anni che ci sta provando. L’anno scorso, soltanto la sfortuna secondo me gliel’ha impedito. Noi dobbiamo cercare di fare una partita dai grandi valori morali, una gara di sacrificio nella quale dobbiamo essere soprattutto concentratissimi perché contro di loro se sbagli una volta è gol, se ti capita un’occasione la devi mettere dentro. Quindi è una partita quasi proibitiva, ma io confido molto nelle motivazioni che possono avere i miei ragazzi nell’affrontare questo tipo di gara».

Sono partite che, nonostante la superiorità tecnica, vanno affrontate senza alcun timore reverenziale perché nel calcio tutto può succedere. «Noi possiamo avere qualcosa in più come gruppo perché ci conosciamo tutti, ci frequentiamo anche fuori dal campo, quindi io penso che le motivazioni possano fare la differenza. Naturalmente non giocheremo per perdere, anzi vorremmo vincerla questa gara, ci proveremo fino alla fine».

La squadra gialloblù è alle prese con alcune defezioni. Domenica saranno assenti l’attaccante Marra che ha impegni di lavoro. In forse anche Colantuono, terzino sinistro che lo scorso anno giocava a Campobasso. Si è infortunato nell’allenamento che precedeva la gara con l’Aurora Alto Casertano, si tratta di un’assenza importante se non dovesse riuscire a recuperare.

Avendo tra le sue fila giocatori del calibro di Fazio e Guglielmi forse ci si aspettava qualcosa di più da questo Ripalimosani nelle prime tre giornate. «Siamo in linea con quello che rappresenta la squadra- spiega mister Antonio Bentivoglio-. Guglielmi è un calciatore che gioca al cinquanta percento perché ha problemi fisici importanti anche se per noi è un elemento validissimo, mentre Fazio è ancora un giocatore performante nonostante l’età. Si allena bene, l’anno scorso ha vinto un campionato. Per noi è un lusso avere Albino. Diciamo che la squadra rispecchia i risultati che sta facendo perché comunque ci siamo qualificati primi nel girone di Coppa Italia, abbiamo disputato un ottimo primo tempo contro l’Alto Casertano ricevendo i complimenti da parte di tutti. Ad ogni modo penso che noi contro queste squadre non possiamo e non dobbiamo metterci a confronto perché sono superiori. Possiamo solo recriminare per la trasferta di San Bartolomeo con il Fortore dove all’unica occasione che hanno creato, ci hanno fatto gol, mentre noi ne abbiamo sciupate diverse. Siamo una neopromossa, qualche giocatore importante lo abbiamo, ma bisogna dare tempo a chi si affaccia per la prima volta alla categoria e deve capire che questo è un campionato completamente diverso». L’obiettivo del club è la salvezza tranquilla. «Noi cercheremo di preparare ogni partita come se fosse una finale, quello che viene di buono ce lo prendiamo però potrebbe anche succedere che ci salveremo all’ultima giornata. Dobbiamo ancora conoscere questo campionato -conclude il tecnico- anche se credo sia difficilissimo quest’anno, molto più competitivo rispetto a quello della stagione scorsa».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

www.corrieresport.it Registro stampa n 726/2020 del 30/06/2020 Tribunale di Campobasso. Direttore Responsabile Alfonso Sticca. Sede legale: Via Liguria 31/B, 86100 Campobasso