Cln Cus Molise, il derby è tuo. L’under 19 batte la Chaminade e centra la seconda vittoria consecutiva.

Condividi

 

 

 

 

 

 

CHAMINADE   – CLN CUS MOLISE   1 – 7      (1-2 primo tempo)

 Chaminade: D’Amico, Assante, Di Anna d’Anchise, De Vivo, Mancini, Massa, Ciccaglione, Minervini, Morsaoui, Toscano, Amore. All. Sacchetta.

Cln Cus Molise: Oliveira, Buonicore, Garocchio, Trematerra, Sabia, Picciano, Palladino, Santilli, Palamaro, Lucas, La Gioia, Pasquale. All. Di Stefano.

Arbitro:.Sallese di Vasto. Crono: Festa di Isernia.

Marcatori:  Sabia, Massa, Lucas pt; Sabia (3), Picciano, Palladino st.

Note: ammoniti Oliveira, Mancini.

 Conquista il derby contro la Chaminade e mette in cassaforte la seconda vittoria in altrettante gare disputate. La formazione under 19 del Circolo La Nebbia Cus Molise cresce e si conferma in salute andando a vincere una partita equilibrata nella prima parte che ha visto gli ospiti prendere in mano le redini del confronto nella seconda metà. Per gli uomini di mister Di Stefano quelli della palestra Sturzo sono tre punti che fanno classifica e morale oltre a confermare il buon lavoro svolto fino a questo momento. Si presenta subito la Chaminade con una conclusione di Mancini che si stampa sulla traversa. Subito dopo, in ripartenza, gli ospiti passano con Sabia che finalizza nella maniera migliore una ripartenza dei suoi. La Chaminade non ci sta, si riorganizza e trova il pari sull’asse Mancini-Massa con quest’ultimo che manda a vuoto anche Oliveira e deposita in fondo al sacco la palla dell’1-1. La sfida è piacevole, le due squadre giocano a viso aperto. Il Cln Cus Molise commette il quinto fallo a 2’ dalla fine della frazione ma la Chaminade non ne approfitta. Quando mancano 17” gli ospiti mettono la freccia. Angolo battuto da Picciano e Lucas si inventa letteralmente dal nulla la rete del sorpasso con il pallone che colpisce il palo interno e muore in fondo al sacco.

Nella ripresa viene fuori la maggiore qualità del Cln Cus Molise. La formazione di mister Di Stefano allunga in un amen con la doppietta di Sabia che vale l’1-4. La Chaminade prova a reagire ma Mancini trova sulla sua strada un super Oliveira a negargli la gioia della rete. Picciano prima, Sabia e Palladino poi, permettono agli ospiti di archiviare la pratica con un divario ampio. Per capitan Oliveira e compagni non c’è tempo per festeggiare, domani (martedì 26 ottobre ndr) c’è la gara sul campo dei Leoni Acerra.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.

error: Il contenuto è originale e coperto da copyright.