Cln Cus Molise, fantastica impresa: la capolista Pomezia cade al Palaunimol. Rossoblù da applausi

Condividi

 

 

 

 

 

 

CLN CUS MOLISE              5 – POMEZIA                             2     (4-2 Pt)

Cln Cus Molise: Oliveira, L. Mariano, Di Stefano, Di Lisio, Palladino, Lucas, Lo. Mariano, Debetio, Tirapo, De Santis, Porcari, Barichello. All. Sanginario.

Pomezia: Cerulli, Batata, Fornari, Papù, Zanella, Passarelli, Fred, Fortuna, Follador, Ponzo, Mentasti, Spadano. All. Esposito.

Arbitri: Aunenta e Cafaro  di Sala Consilina. Crono: Buonocore di Castellamare.

Marcatori: Tirapo, Lucas, Di Stefano, Debetio, Fornari, Lemos pt; Debetio st,

Note: Ammoniti Di Lisio, Fornari, Fred, Follador, Papù. Espulso Fred.

Impresa fantastica del Circolo La Nebbia Cus Molise che batte la capolista Pomezia e conquista i primi tre punti della stagione. La squadra di Sanginario brilla per cuore, intensità sostanza, proprio quello che il trainer aveva chiesto ai suoi alla vigilia del confronto. Merito di un grande gruppo che ha saputo soffrire e giocare con la testa mettendo in cassaforte un successo pesantissimo. Parte subito forte la squadra di Esposito. Lemos e Zanella saggiano i riflessi di Oliveira che risponde presente. Il Cln Cus tiene bene il campo e agisce in ripartenza, arma letale dei rossoblù. Proprio in contropiede arriva il vantaggio. Lucas recupera palla, fila via, Cerulli gli chiude la strada ma nulla può sulla respinta vincente di Tirapo. Primo gol in campionato per lo spagnolo. Sfida in discesa per i molisani che trovano subito dopo il raddoppio. Debetio illumina e Lucas non lascia scampo a Cerulli. Il Pomezia è alle corde e capitola ancora quando Barichello orchestra il contropiede offrendo a capitan Di Stefano una gran palla.  Il numero sette di casa con una conclusione precisa arrotonda il risultato e si lascia andare ad una grande esultanza. Il Cln Cus Molise non è ancora pago e cala un fantastico poker. Debetio è letale in ripartenza e con un tocco morbido deposita nuovamente la sfera in fondo al sacco. I laziali colpiti ripetutamente, rialzano la testa, Papù solo davanti a Viniciuis spedisce al lato. Poi nelle battute finali della frazione è Fornari a superare Oliveira per il 4-1. Subito dopo break locale con Debetio che si fa ipnotizzare da Cerulli bravo a rifugiarsi in corner. A 3” dal riposo palla persa in uscita dal Cus e Lemos fa 4-2 Pomezia.

Nella ripresa i padroni di casa cominciano bene. Barichello su azione d’angolo chiama al grande intervento Cerulli e subito dopo il numero ventiquattro conclude di controbalzo dalla distanza, l’estremo difensore laziale con un miracolo evita la quinta rete. A 7’ dalla fine Esposito opta per il portiere di movimento (Zanella) ma i molisani sono bravi a coprire gli spazi senza rischiare praticamente nulla. E’ ancora Debetio a timbrare il cartellino. Rilancio di Vinicius per Debetio che evita il diretto controllore e deposita  nella porta sguarnita la palla che chiude definitivamente i conti. Per il Pomezia piove sul bagnato quando, ad 1’38” dalla fine, Papù ferma con le cattive Tirapo e becca il rosso diretto finendo anzitempo sotto la doccia. Il Cln Cus Molise esce tra gli applausi del pubblico con tre punti in più in classifica. Punti che fanno morale e proiettano nella maniera migliore i rossoblù alla trasferta di venerdì sera in casa dell’Italpol.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.

error: Il contenuto è originale e coperto da copyright.