Calcio Serie D. Contro la Recanatese il Campobasso si gioca il secondo jolly, dopo aver fallito il primo col Tolentino.

2 min read
Condividi

Gli infortuni e le squalifiche costringono mister Cudini a rimodellare la squadra ma non il modulo tattico ampiamente collaudato.

Rinviata al 24 marzo la gara tra L’Olympia Agnonese e Pineto, squadra quest’ultima  che mantiene il record della gare da recuperare (otto), gioca invece in Campobasso che riceve la Recanatese. La gara per i rossoblu è importante per allungare il passo dal Notaresco. Le assenze importanti del centrocampista Brenci per infortunio e le squalifiche di Bontà e di Fabriani mettono Cudini a fare le scelte giuste anche in virtù dalla rispondenza fisica. Con quattro assenze, infortunato anche Piga, di cui tre di rilievo, ci sarà spazio per i riposati Martino che si posizionerà nel suo ruolo naturale al posto di Fabriani, Tenkorang troverà posto in mezzo al campo e avrà il duro compito di sostituire Bontà nell’intento di recuperare palle, si lascia a Ladu il compito di dirigere l’orchestra rossoblu. Nel trio d’attacco non ci dovrebbero essere problemi per il vivace Vitali che avrà il compito di partire dalla sponda destra, sulla sponda opposta Esposito dovrà assumersi  l’onere di suggeritore e di finalizzatore, nella zona centrale il mobile e sempre vigile Cogliati che sembra sempre sul punto di segnare, ma nell’ultimo periodo non è sempre assistito dalla Dea bendata. All’occorrenza c’è Rossetti che con la sua stazza potrà portarsi addosso due avversari e lasciare lo spazio all’inserimento di Esposito da una parte, Vitali dall’altra e al ‘cuore’ Candellori che è sempre pronto a irrompere per le vie centrali. In sostanza, il tecnico Campobassano può modificare il gioco in corsa, ma lo scacchiere collaudato difficilmente subirà modifiche. Contro la Recanatese c’è da fare i conti con l’energie rimaste nelle gambe, ma bisogna dare forza anche alla volontà di non sprecare energie inutili. Il Campobasso in forma fisica smagliante non ha rivali, ma nelle ultime settimane ha dovuto fare i conti con un  leggero appannamento e i recuperi infrasettimanali non hanno dato il tempo ai calciatori di recuperare. E’ un periodaccio per tutti, perché diciamocela tutta, anche gli altri non sono messi bene. Bisogna fare di necessità virtù. In sostanza c’è da recuperare le energie a disposizione con lo sforzo di volontà. Volontà che non manca ne a Vanzan, ne a Menna e ne a Dalmazzi che dopo il suo primo gol in maglia rossoblu vuole riprovare la goduria dell’esultanza.

La direzione della gara è stata affidata al signor Vincenzo D’Ambrosio di Torino, assistito da Portella di Frattamaggiore e Giocomini di Viterbo.

 

 

LE GARE DI RECUPERO DEL 14 MARZO

 CASTELFIDARDO – ATL.TERME FIUGGI 17ª GIORNATA

ATL. CALCIO P.S. ELPIDIO –MONTEGIORGIO 12ª GIORNATA

CITTA’ DI CAMPOBASSO – RECANATESE 11ª GIORNATA

OLYMPIA AGNONESE – PINETO 11ª GIORNATA (rinviata al 24 marzo)

MATESE – REAL GIULIANOVA 2 – 2 ( giocata oggi)

 

LA CLASSIFICA: Campobasso**43, Notaresco*42, Castelnuovo V. 40, Albalonga 35, Vastogirardi*33, , Castelfidardo* 29, Vastese* 27 (-1pen.), Matese**28, Rieti 26, Aprilia Racing 26, Recanatese **** 25, Tolentino** 25, Montegiorgio***25, Atl. T. Fiuggi**20, Pineto********17,  Real Giulianova 17, P.Sant’Elpidio ***3, Agnonese** 3.

(Ogni asterisco indica una partita in meno)


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.