CALCIO. L’Eccellenza Abruzzese colpita dal Covid: si prospetta già il primo stop?

2 min read
Condividi

I casi di positività nel team del Lanciano che domenica ha giocato contro il Chieti, a rischio il prossimo match contro l’Avezzano.

Neanche il tempo di ricominciare, domenica scorsa era appena ripartita con il mini girone a sette l’Eccellenza abruzzese, che già si rischia un primo stop! Dopo il primo giro di tamponi, così come previsto dal regolamento vigente anche per la serie D, cinque calciatori del Lanciano sono risultati positivi al Covid 19. Di questi due sono scesi in campo anche domenica scorsa contro il Chieti, mentre gli altri tre, già positivi ad un precedente tampone, non erano stati convocati! In via precauzionale, e come da protocollo, la società frentana ha sospeso anche gli allenamenti e a questo punto la gara in programma allo stadio “Guido Biondi” (nella foto) fra tre giorni contro l’Avezzano è in forte dubbio. Due calciatori sarebbero risultati positivi anche al tampone molecolare e si è in attesa di effettuare analoga procedura anche per gli altri tre risultati positivi al tampone antigenico, mentre un sesto calciatore, nelle ultime ore ha accusato sintomi riconducibili al coronavirus ed è in attesa di essere tamponato. In allarme anche lo stesso Chieti che domenica scorsa aveva incontrato il Lanciano al debutto della nuova ripartenza. A questo punto ci si chiede: era giusto ripartire? È evidente che non c’erano e non ci sono le condizioni affinché il calcio dilettantistico regionale (al di là di ogni ipotetico, presunto o reale interesse nazionale) potesse riprendere le sue attività, in piena sicurezza, e soprattutto senza mettere a rischio la salute di atleti, dirigenti e collaboratori che al di fuori dei campi hanno una vita familiare, lavorativa e sociale che assume la priorità su tutto. Alla luce di quanto già sta accadendo non ci sentiamo di biasimare quelle società, “ben tredici”, che avevano, sia pure a malincuore, detto “no” alla ripartenza! E intanto è di queste ultime ore la notizia che la Lega Nazionale Dilettanti non si ferma, anzi continua e adotta ulteriori misure per agevolare le squadre che hanno aderito alla ripartenza dell’Eccellenza. Infatti, con comunicato Ufficiale 261, la stessa ha deciso di prorogare i trasferimenti dei calciatori dilettanti (solo per l’Eccellenza) fino al prossimo 27 aprile, mentre per i sodalizi della Serie D i trasferimenti si chiudono oggi.

Ciang


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.

error: Il contenuto è originale e coperto da copyright.