Calcio. Il Termoli pareggia con l’Alto Casertano e accede ai playoff.

2 min read
Condividi

TERMOLI 1920 2 – ALTO CASERTANO 2

TERMOLI 1920: Bruno, Aiello, Chidichimo, Marascalchi, Giuliano, Polletta, Flor Barrios, Tafili, Toure, Dell’Aquila, Sabatino. A disposizione: Cosentino, Iannone, Rosafio, Vitiello, Mazzone, Cuman, Fantasia. All.: Carbonelli

ALTO CASERTANO: Scasserra, Ricci, Scudieri (55’ Rolando), Farina, Donatelli, Cambio, Minopoli, Pamuk, Rega, Di Matteo (50’ Costagliola), Cantelmo. A disposizione: Amato, Rolando, Creta, D’Errico, Baba, Caterino. All.: De Rosa

Arbitro. Mattia Maresca di Napoli – Assistenti: Vincenzo Griguoli di Isernia e Gianluca Farina di Campobasso.

Reti. 16’ Rega, 38’ Flor Barrios, 81’ Cantelmo, 83’ Aiello.

Note. Espulso Sabatino al 63′.

TERMOLI. Era prevedibile. L’Alto Casertano si presenta al Gino Cannarsa con una formazione ridimensionata, mette al riposo i senatori, domenica si dovrà giocare ancora. E neanche a dirlo dovrà ripresentarsi di nuovo contro il Termoli, che dopo un calcolo più complicato del solito, alla fine la spunta sul Bojano per differenza delle reti nella classifica avulsa.

La gara inizia con un Termoli grintoso e consapevole di non poter fallire i tre punti per accedere alla seconda fase. E così, la squadra giallorossa, con la regia di un commovente Giuliano comincia a prendere le misure per gonfiare la rete della squadra casertana. Ma dopo qualche iniziativa giallorossa, arriva inaspettata la rete della compagine di mister De Rosa, che colpisce con Rega che sfrutta al meglio una palla vagante in area: tutto solo di testa spedisce la palla alle spalle di Bruno. Il Termoli non si dà per vinto, e ricomincia nel suo pressing, questa volta con maggiore convinzione, fino a quando Flor Barrios si mette in proprio e dopo aver eluso il suo avversario diretto evita anche il portiere Scasserra e deposita la palla in rete.

Il pareggio ridà fiducia alla compagine adriatica, ma fino alla fine della prima frazione di gioco non succede più nulla. Nella ripresa è sempre il Termoli a prendere l’iniziativa del gioco, ma quando tutto andava per il verso giusto, arriva l’espulsione di Sabatino. Rimasto in dieci uomini il Termoli inizia a soffrire anche la stanchezza, Toure non riesce ad aiutare i suoi compagni, Dell’Aquila porta la croce da solo a centrocampo. In sostanza la forza di fare il gol qualificazione sicura non c’è, e così mister Carbonelli inizia con le sostituzioni e manda forze fresche in campo. Quando tutti aspettavano il gol giallorosso, arriva di nuovo la doccia fredda dell’Alto Casertano, che in contropiede colpisce con Cantelmo. E, a questo punto che scatta tutta la generosità del Termoli. Giuliano, già malconcio, dalla difesa si sposta a fare l’attaccante, gli altri si aiutano tra loro, fino a quando arriva il gol il gol di Aiello, e successivamente in pieno recupero Giuliano segna anche il gol del vantaggio, ma annullato su segnalazione dell’assistente. La gara dopo sette minuti di recupero termina sul 2 a 2, risultato sufficiente per dare la qualificazione al Termoli.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.