Calcio. Pareggio ad occhiali nel derby tra Isernia e Venafro. Entrambe le squadre conquistano i playoff

2 min read
Condividi

Nella prima frazione i biancocelesti creano tantissime occasioni, ma non riescono a penetrare la difesa bunker del Venafro.

CITTÀ DI ISERNIA FRATERNA 0  –  VENAFRO 0

 CITTÀ DI ISERNIA FRATERNA:Amoroso, De Vizia, Sabatino G., D’Ovidio, Pepe, Di Lonardo, Mingione, Vitale(76’Di Giulio), Vitelli (9’Di Gregorio, 83’ Gondola), Pettrone (83’ Sabatino F.), Lombardi A. ALL. Di Rienzo

VENAFRO:Russo, Fargnoli, Gennari, Cipriano, Di Iorio, Velardi, Sisti, Lillo, Bianchi Lombardi S.(89’Scasserra), Grande. ALL. Capaccione

ARBITRO: Crispino di Frattamaggiore (De Santis-Marone

NOTE: Al 91’, nel Venafro, espulsi Grande per somma di ammonizioni e Velardi per gioco scorretto. Ammoniti Vitale e D’Ovidio(CDIF).

 ISERNIA. Termina a reti inviolate il derby tra Isernia e Venafro. Un risultato che consente ad entrambe le squadre di conquistare i playoff. La gara di andata si giocherà sabato 5 giugno al Marchese Del Prete. Capaccione dovrà fare a meno di Grande e Velardi, entrambi espulsi nel finale di gara che è stato alquanto concitato. Ma veniamo al match.

Nella prima frazione i biancocelesti creano tantissime occasioni, ma non riescono a penetrare la difesa bunker del Venafro. L’ Isernia prova a schiacciare gli avversari nella propria metà campo e impensierisce Russo con un paio di punizioni che non sortiscono effetti di rilievo. Al 9’ Vitelli viene rimpiazzato da Di Gregorio. La prima vera fiammata arriva al 17’ con Sisti che lascia partire un siluro, senza però  inquadrare lo specchio. Qualche istante più tardi, Russo blocca la  punizione di Pepe. Stesso copione sul versante opposto con Lillo che impegna per la prima volta Amoroso.Buona occasione per l’Isernia al 24’ con Lombardi, ma la difesa bianconera spazza via la sfera. I biancocelesti continuano a pungere con De Vizia, ma trovano tutti i varchi chiusi. Pettrone in acrobazia prova a metterla dentro, ma  viene murato da Russo. Al 33’ l’Isernia spreca un’occasione d’oro con Vitale che di testa spedisce fuori il cross di  Lombardi.

Nella ripresa Russo viene impegnato solo al 62’ sugli sviluppi di un corner. Ci prova De Vizia con un bolide dalla distanza che termina alto. Al 72’ la conclusione di Mingione viene neutralizzata da Russo.  Il Venafro risponde con Simone Lombardi la cui conclusione viene bloccata da Amoroso. All’85’ il neoentrato Gondola si fa vedere dalle parti di Russo. Il finale è concitato. Il Venafro termina la gara in nove uomini per l’espulsione prima di Grande che rimedia il secondo giallo e poi di Velardi  che invece, in occasione di una mischia in area, sugli sviluppi di un calcio piazzato, si becca il rosso diretto.

Al triplice fischio, i supporters biancocelesti tornati al Lancellotta dopo il lungo periodo di stop, non soddisfatti del risultato contestano la squadra. Ma c’è tempo per riscattarsi perchè sarà ancora derby in entrambe le gare dei playoff.

                                                                                                                               Giu.Cri.

 

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.