Calcio. Finale thrilling per i tre posti rimasti nella griglia playoff.

5 min read
Condividi

L’Isernia contro il Venafro giocherà per i tre punti che andrà bene al Bojano, il Termoli ha il compito più difficile ma solo sulla carta.    

(foto: squadra Bojano e Alto Casertano)

Finale thrilling per i tre posti rimasti nella griglia playoff. L’unica a sorridere è l’Alto Casertano che dopo aver conquistato i tre punti contro il Bojano si è assicurato il primo posto. L’Isernia riscatta la sconfitta con la compagine casertana con un secco 3 a 0 al Termoli, e mercoledì prossimo gli è sufficiente vincere o pareggiare per assicurarsi il posto nei play off, ma per il secondo posto deve battere il Venafro di Capaccione che vuole i tre punti per conquistare il posto negli spareggi. Un intreccio che alla vigilia nessuno poteva prevedere. Si pensava che l’Alto Casertano e l’Isernia avrebbero avuto la possibilità di gestire senza problemi il posto nei playoff, la squadra di De Rosa c’è riuscito, l’Isernia dovrà ancora faticare per sfruttare al meglio la gara di ritorno in casa. Con chi? Tutto ancora da verificare. Perché anche il Bojano, in crescita, ha il compito più facile nell’ultima giornata: riceve il Sesto Campano ormai fuori dai giochi. Con i tre punti, ma da sudare sul campo, si porterebbe a 10 punti, ma la qualificazione agli spareggi è legato al risultato che maturerà tra l’Isernia e il Venafro. A una gara dal termine, è il Termoli a vedere con più facilità il traguardo spareggi, nonostante ha la più alta difficoltà con l’Alto Casertano ormai già pago del primo posto. A guardare la classifica i rammarichi non mancano in casa del Termoli per il risultato maturato nella prima gara del torneo contro il Bojano. A osservare la classifica, il compito più arduo è proprio del Venafro, perché l’Isernia non si accontenterà del pari, il team biancoceleste non vuole correre pericoli e quindi giocherà per i tre punti. Una sconfitta del Venafro favorirebbe il Bojano di Gioffrè, che una volta rientrato nella griglia spareggi sarà per tutti una mina vagante. Le sorprese non mancheranno dopo che il sipario si abbasserà sulla conclusione dei playoff. Ciò è, quando le società saranno chiamate a fare i consuntivi e preparare la nuova stagione. Allora uscirà fuori il vero scenario di un calcio in crisi d’identità, composto da un aspetto meno reale di quello che appare oggi. Il palazzo del calcio mantiene l’attenzione sui casi più evidenti che cominciano a venire fuori in tutta la sua durezza e si appresta a mettere in atto il piano B, con contributi per chi farà giocare gli UNDER 23. Lo scenario che sto rappresentando si potrebbe verificare da qui a un mese, un motivo in più per non farsi trovare impreparato, perché la prossima stagione sportiva il costo della fidejussione bancaria sommata all’iscrizione per molte società vale il prezzo dell’intera stagione. Conti alla mano, chi vorrà cimentarsi nel campionato di Serie D dovrà avere la cognizione già da ora di un esborso economico non indifferente. Quindi meglio evitare i salti nel buio se non si vuole buttare in aria ciò che di buono è stato costruito finora. Il Termoli, dopo tanti anni di assenza, ha esordito negli passati in modo eccellente in serie D, un terzo posto da incorniciare e pietra miliare per il futuro. Anche l’Isernia ha vissuti di campionati con alti e bassi, più bassi che alti. Ma frutto d’improvvisazione perché l’esborso economico è pesato per un tratto di strada su una sola persona. Ora lo scenario è diverso, e la squadra è diversa. In sostanza, siamo molto fiduciosi sul futuro dell’Isernia che sicuramente potrà di nuovo timbrare il cartellino in serie D. Il corso iniziato quest’anno dalla dirigenza biancoceleste è stata lungimirante e ora comincia a raccogliere i frutti che si potrebbero prolungare nel tempo con un pensierino anche al salto nella categoria superiore. Comunque la guardiate, il calcio da un decennio non attrae più come una volta. I tempi sono cambiati, e solo utilizzando i calciatori indigeni potrebbe risvegliare il campanile e portare il pubblico allo stadio, altrimenti il calcio interesserà solo gli addetti ai lavori, con gli spalti vuoti.

 

LA CLASSIFICA

  AURORA ALTO CASERTANO   15 , CITTA DI ISERNIA FRATERNA   10, TERMOLI 1920   9,  VENAFRO   9, BOJANO   7 , SESTO CAMPANO 3, SAN LEUCIO VOLTURNIA 0 

1^ GIORNATA (25 Aprile): A. Alto Casertano 1 – 0 Venafro ; C. Termoli 1920  0 – 2 Bojano; Città di Isernia 2 –  0 San Leucio V. ; Riposa: Sesto Campano.

2^ GIORNATA ( 02 Maggio): San Leucio V. 1  –  5 A. Alto Casertano ; Sesto Campano 0  –  2 Città di Isernia; Venafro 0  –  2 C. Termoli 1920; Riposa: Bojano.

3^ GIORNATA (09 Maggio): A. Alto Casertano 1 – 0 Sesto Campano; Temoli 1920 3 – 0 San Leucio V.; Venafro 4 – 0 Bojano; Riposa: Città di Isernia.

4^ GIORNATA (16 Maggio): Bojano – Città di Isernia 1 – 1; San Leucio V.1 – 4 Venafro; Sesto Campano – Termoli 1920 0 – 1; Riposa: A. Alto Casertano.

5^ GIORNATA ( 23 Maggio): A. Alto Casertano 2  – 1 Città di Isernia; San Leucio  V. 1  –  4 Bojano; Venafro 10 Sesto Campano; Riposa: Calcio Termoli 1920.

6^ GIORNATA (30 Maggio): Bojano  0 –  1 A. Alto Casertano; Città di Isernia  3 – 0 Termoli 1920; Sesto Campano 3 –  0 San Leucio V. ; Riposa: US Venafro.

7^ GIORNATA (02 Giugno): Bojano – Sesto Campano; C. Termoli 1920 – A. Alto Casertano; Città di Isernia – Venafro; Riposa: San Leucio V.

SEMIFINALI PLAY OFF : 1° – 4° e 2° – 3° (Andata domenica 06 Giugno – Ritorno  Domenica 13 Giugno).

FINALE GARA UNICA CAMPO NEUTRO ( DOMENICA 20 Giugno)

REGOLAMENTO. Tutte le gare programmate (sia della regular season) sia dei Playoff avranno inizio alle ore 16,00; – Al termine delle gare della 7^ giornata, sarà stilata la classifica finale; le prime quattro squadre accederanno ai Playoff il cui regolamento di svolgimento viene riportato nello specifico paragrafo. – La classifica, ai sensi del comma 3 dell’ art. 53 delle NOIF, sarà stilata non tenendo conto dei risultati conseguiti nelle prime sei giornate di gara – Nel caso in cui si dovesse verificare una situazione di parità tra due o più squadre al termine delle gare del girone di andata, per determinare la posizione di classifica (anche per l’eventuale ammissione ai Playoff) si procederà preliminarmente, alla compilazione di una graduatoria (“c.d. classifica avulsa”) tra le squadre interessate, tenendo conto nell’ordine: – a) dei punti conseguiti negli incontri diretti fra tutte le squadre interessate; – b) della differenza tra reti segnate e subite nei medesimi incontri; – c) della differenza tra reti segnate e subite nell’intero Campionato; – d) del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato; – e) del sorteggio.

Risulterà vincente e pertanto qualificata alla finale, la squadra che nel corso dei due incontri avrà realizzato il maggior numero di punti. Qualora al termine della gara di ritorno risultasse una situazione di parità di punti, sarà dichiarata vincente la squadra che avrà realizzato il maggior numero di reti. In caso di perfetta parità, saranno disputati i tempi supplementari. Persistendo la parità anche al termine dei due tempi supplementari accederà alla gara di finale la squadra che al termine delle sette giornate della “regular season” aveva conseguito la migliore posizione di classifica. Nelle gare dei playoff non sarà considerato doppio il valore delle reti segnate in trasferta. Accederanno alla finale le due squadre vincitrici delle rispettive semifinali La finale dei Playoff (domenica 2 giugno) prevede la disputa di una gara unica da disputarsi sul campo neutro che sarà designato dal C.R. Molise. Al termine di 90 minuti di gioco regolare (due tempi da 45 minuti) saranno disputati i tempi supplementari (due da 15 minuti ciascuno). Qualora dovesse permanere la situazione di parità anche al termine dei tempi supplementari si procederà all’effettuazione dei tiri di rigore secondo le modalità previste dai vigenti regolamenti. (Regola 10 delle Regole del Giuoco). La vincente la finale acquisirà il diritto alla promozione al Campionato Nazionale di Serie D della s.s. 2021/2022.

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.