Calcio. Tra Venafro ed Isernia, “nemici” calcistici di sempre, tutto in 90’ per accedere ai playoff.

3 min read
Condividi

Massima indecisione per le prossime semifinali. Intanto il derby Isernia/Venafro continua a fare storia …

Ed eccoci, puntuale come un orologio svizzero, al derbyssimo per eccellenza del calcio dilettantistico della seconda provincia molisana : quell’ Isernia/Venafro di mercoledì 2 giugno (h 16,00 nel capoluogo pentro, con restrizioni persistenti nonostante il Molise Bianco) per i play off dell’eccellenza molisana in corso. Una partita che ogni volta evoca “gesta” socio/umano/sportive bellissime per intensità emotiva, anche se non sempre … inappuntabili per tant’altro che di solito ruota -meglio sarebbe dire- ruotava un tempo non lontano attorno a siffatto derby, quando cioè il calcio minore delle nostre parti era seguitissimo oltre ogni dire contrariamente ai vuoti di oggi, complici il covid e per attenzioni ed interessi diversi legati all’evolversi dei tempi. Ciononostante, e comunque la si metta, Isernia/Venafro è pur sempre “imperdibile” su entrambi i fronti, anche se mercoledì prossimo saranno pochi i fortunati ammessi ad assistere dal vivo a tale attesissimo derby, dovendo giocoforza accontentarsi delle briciole, ossia di assistervi via etere o dall’esterno del rettangolo di gioco isernino, sui cui spalti purtroppo non si potrà accedere in molti date le persistenti restrizioni, nonostante la tanto agognata e meritata zona bianca regionale. Ed allora proviamo a “vivere” siffatto derby da questa testata, entrando idealmente in campo e nelle menti dei protagonisti che si accingono a disputarlo. Partiamo dalla classifica a 90’ dalla conclusione dei play off che dovranno qualificare le quattro squadre ammesse alle prossime semifinali di andata e ritorno del 6 e 13 giugno : in testa con 15 punti naviga alla grande l’Alto Casertano praticamente già ammesso alla fase successiva (l’ennesimo team campano, dopo il Matese, che domina nel calcio dilettantistico molisano), quindi l’Isernia a quota 10, tallonata dal duo Venafro/Termoli con 9 punti, seguono il Boiano a 7, il Sesto Campano a 3 e chiude il San Leucio a 0 punti. Lotta serrata quindi e tutto ancora da decidere tra Isernia, Venafro, Termoli e Boiano per capire le tre delle quattro che mercoledì prossimo andranno avanti e chi invece resterà definitivamente fuori. Gli abbinamenti degli ultimi 90’: Boiano/Sesto Campano, Termoli/Alto Casertano ed appunto il derby Isernia/Venafro. I favoriti ? Assolutamente impossibile dirlo regnando sovrana l’incertezza, anche se -e veniamo al derby in terra pentra- al Venafro andrebbe bene anche un pareggio. In effetti ipotizzando il successo del Boiano sul Sesto e il predetto pari del Venafro ad Isernia, matesini e venafrani salirebbero entrambi a quota 10, ma a quel punto sarebbe qualificato l’undici di Capaccione, ossia il Venafro, grazie al successo nel match col Boiano. Incertezza tanta comunque ed altrettanto  dicasi per il Termoli, che riceve l’Alto Casertano. Se vince e l’Isernia non fa altrettanto, finirebbe secondo scalzando proprio gli isernini. Se tanto avvenisse, ma siamo nel campo delle ipotesi, questi sarebbero gli abbinamenti di semifinale : A.Casertano/Venafro e Termoli/Isernia. Se invece si afferma l’Isernia sul Venafro, se altrettanto fa il Boiano sul Sesto Campano e idem il Termoli sull’Alto Casertano, le semifinali sarebbero : Alto Casertano/Boiano e Isernia/Termoli. In buona sostanza “ballano” Boiano e Venafro, con una delle due che da giovedì potrà pensare al mare …! Sul match di Isernia, chiudiamo con le impressioni pre/gara del tecnico venafrano Peppe Capaccione : ”Stiamo lavorando bene, i ragazzi si stanno allenando con impegno e tanta passione, vogliono continuare a fare bene e andiamo ad Isernia con la massima tranquillità di aver fatto tutto quanto nelle nostre possibilità. Giocheremo una gara con l’attenzione, la determinazione e l’impegno di sempre. Rispettiamo tutti, ma il giovane Venafro dirà la sua sino in fondo”. Tutti disponibili i suoi giocatori ? “Mancheranno Bravaccini squalificato e Felace infortunato. Per il resto tutti pronti a … fare risultato ad Isernia -afferma il tecnico col solito bonario sorriso- per andare avanti e continuare a divertirci”. Ed allora buon derby Isernia/Venafro a tutti, e che vinca il migliore o che … non perda nessuno!

Tonino Atella


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.