11 Dicembre 2023

CALCIO ECCELLENZA – Venafro, il bomber Sorriso entusiasma la tifoseria e invita allo stadio gli scettici.

2 min read

Sorriso in azione

         SORRISO

Domenica scorsa contro la Virtus Gioiese ha sfoderato una prestazione da nove in pagella deliziando il pubblico presente al Marchese Del Prete: tripletta, due assist e un palo.

VENAFRO. Ogni squadra ha la sua punta di diamante. Il Città di Isernia può contare su Lopez e Cascio, l’Alto Casertano su Panico, che in Eccellenza molisana ha sempre segnato gol a grappoli. Quest’anno anche il Venafro ha il suo bomber campano a cui i tifosi bianconeri si sono già affezionati e nel quale ripongono le migliori aspettative. Si tratta di Ambrogio Sorriso, classe ’94, che la scorsa stagione si è diviso tra Sant’Antonio Abate e Real Forio (Eccellenza campana) siglando tredici gol. In questo avvio di campionato ha messo a segno quattro reti di cui due su rigore.

Domenica scorsa contro la Virtus Gioiese di Camorani (match vinto 5-1), il Venafro ha disputato la gara perfetta. I ragazzi di mister De Rosa non hanno sbagliato nulla. Prestazione da nove in pagella per bomber Sorriso che ha portato a casa il pallone siglando una tripletta, confezionando due deliziosi assist per Setola e Capone e centrando in pieno un palo che poteva valere il poker per lui. L’attaccante dice di essersi integrato bene nel gruppo: «Inizialmente abbiamo avuto qualche difficoltà perché non ci conoscevamo bene, una squadra tutta nuova, con tanti giovani. Però pian piano con il lavoro di squadra, con il mister a con i più grandi diciamo, ci stiamo mettendo sulla giusta direzione. A Venafro mi trovo bene, sono tranquillo, anche se sono abituato a giocare con gli spalti pieni di migliaia di tifosi. Qui lo stadio si riempie solo quando giochiamo in casa». I supporters bianconeri confidano molto nelle potenzialità di bomber Sorriso. Domenica scorsa, al Marchese Del Prete, quando si incuneava in area di rigore non aspettavano altro che la buttasse dentro. Una responsabilità in più per chi scende in campo con il dovere di fare gol: «Ormai ci sono abituato, lo faccio da anni, quindi non mi pesa anzi mi dà una forza in più».

Il club bianconero è un avversario da temere che potrebbe creare qualche insidia alle big del torneo. «Siamo una buona squadra, forse ci manca qualcosa. Arriviamo a dicembre, facciamo più punti possibili, poi tiriamo le somme e vediamo cosa possiamo fare realmente. Si fa sempre in tempo a puntellare qualche reparto che non è completo. Basti pensare che contro il Guglionesi, avversario ostico, avremmo potuto vincere con molti più gol di scarto. Siamo una bella gatta da pelare».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

www.corrieresport.it Registro stampa n 726/2020 del 30/06/2020 Tribunale di Campobasso. Direttore Responsabile Alfonso Sticca. Sede legale: Via Liguria 31/B, 86100 Campobasso