Calcio. Che non si parli di scudetto….ma il popolo rossoblu è già in festa.

2 min read
Condividi

(foto in copertina, immagine della festa cittadina della storica promozione in serie B).

 

 

 

 

 

Arriva la cenerentola del girone Porto Sant’Elpidio, ma si giocherà con l’orecchio a San Nicolò dove il Vastogirardi vuole fare il regalo a se stesso e al Campobasso.

 E, lì, ad un passo. Lo sanno tutti a Selva Piana. E’ lì, dietro la sagoma rossoblu. Non lo si vuole nominare, ma quella cosa che dà tanto fastidio in petto agli altri, si vede proprio. La vittoria contro la rivale Notaresco, la più importante di un campionato zeppo di successi e di numeri da record, ha riconsegnato alla Città un titolo che mancava da tempo, da troppo tempo. La Città si prepara a tingersi di rossoblu e ad abbracciare virtualmente i suoi beniamini. Non ci sarà l’invasione pacifica di altri tempi. Ed è un peccato, perché sarebbe stato è il titolo finale di un anno entusiasmante. Il Campobasso è vicino alla Serie C, domani riceve la cenerentola del girone, quel Porto Sant’Elpidio, che non vuole chiudere all’ultimo posto. Ma gioco forza, il calendario lo costringe a giocare nella roccaforte della capolista, che non può regalare nulla, i tre punti sono essenziali per chiudere i giochi, ma c’è da attendere il risultato del Notaresco che ospita l’altra molisana Vastogirardi. Con l’orecchio a San Nicolò, la squadra campobassana porterà a casa l’ennesima vittoria. Poi sarà la matematica a decidere se dire siamo in C, o aspettare ancora una settimana. Sette giorni per preparare al meglio la festa rossoblu, anche se ormai è già iniziata. Sull’aspetto tecnico, il Campobasso contro il Porto Sant’Elpidio dovrà fare a meno di Bontà e Tenkorang appiedati dal Giudice sportivo per una giornata. In compenso c’è la possibilità di rivedere in campo, almeno per uno spezzone di partita Esposito e lo stesso Brenci, che piano piano stanno recuperando dall’infortunio. Non ci sono altre novità in squadra, tutti agli ordini di Cudini, l’unico ancora a non festeggiare, sa che il calcio può riservare sorprese, anche se tutti incrociano le dita dopo lo stop della rincorsa della scorsa stagione.   

 

 

 

LA CLASSIFICA: Campobasso 67, Notaresco 59, Albalonga 49, FC Matese 48, Pineto* 46,  Castelfidardo 45,  Castelnuovo* **V. 43, Rieti 43, Recanatese *42, Montegiorgio 42, Vastogirardi *39, Vastese 39 (-1pen.), Aprilia Racing 38 , Tolentino 33 , Atl. T. Fiuggi 33,  Real Giulianova 28,  Agnonese 14,    P.Sant’Elpidio 10.

(Ogni asterisco indica una partita in meno)


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.