2 Febbraio 2023

CALCIO A 5 B – Sporting Venafro, al PalaPedemontana c’è il Real Dem: mister Rizzo fa la conta dei presenti

3 min read

Mister Rizzo osserva la squadra durante il riscaldamento

Dieci punti nelle ultime quattro uscite con cinque lunghezze di distacco dalla promozione diretta in A2 e due dai playoff. È uno Sporting Venafro in netta ascesa quello che si proietta sulla sfida interna con il Real Dem nel penultimo sabato del mese di novembre.

Da parte sua, il trainer dei bianconeri Gennaro Rizzo ha più di un punto interrogativo alla vigilia della contesa. Di fronte al quintetto di Montesilvano non saranno della contesa né Gianni Iacovino, né Enrico Fetta, entrambi appiedati per un turno dal giudice sportivo (il primo per l’espulsione figlia di una somma di ammonizioni rimediata sabato a Castel Volturno, il secondo perché il giallo ricevuto contro la Junior Domitia è stato il quinto comminatogli dall’inizio della stagione). In forse, peraltro, c’è anche il fenomeno brasiliano Adriano Foglia che, dopo una botta al ginocchio patita in allenamento all’inizio della scorsa settimana, è ancora in fase di riabilitazione.

«Sono situazioni che si sono concentrate un po’ tutte insieme – riflette serafico alla vigilia il tecnico dei bianconeri – aumentando le difficoltà di una sfida di per sé già complicata. Però sono situazioni che fanno parte di un percorso stagionale. Da parte nostra, faremo di necessità virtù. Peraltro, sono molto fiducioso in quello che potrà fare il resto del gruppo. La squadra ha acquisito una mentalità importante e chi scenderà in campo non farà certo rimpiangere gli assenti».

In particolare, i più giovani asse portante di un’under 19 che la sua sfida al Real Dem – peraltro sul campo degli abruzzesi, domenica scorsa a Montesilvano – l’ha già vinta.

«Ovviamente – aggiunge Rizzo – parliamo di tornei differenti. Però, al di là di questa considerazione, va sottolineato come questi ragazzi siano parte integrante del nostro organico e stiano vivendo un momento da protagonisti con la prima squadra, oltre che nella loro specifica categoria. Stanno lavorando  in maniera rilevante e, partita dopo partita, stanno acquisendo personalità e consapevolezza, sia nei propri mezzi che nel lavoro di gruppo, forti anche di qualità individuali notevoli».

Proiettandosi sull’avversaria di giornata, l’allenatore dei venafrani è pronto a far notare in prima battuta come il Real Dem sia «una squadra aggressiva. Contro di loro ci attende un’altra battaglia, ma del resto questo è un tratto distintivo del girone F di serie B in cui ogni sfida presenta notevoli grattacapi. Non esistono formazioni cuscinetto e, ogni settimana, pone davanti degli interrogativi non da poco. Contro tutti occorre lottare sino all’ultimo secondo e dare il massimo in ogni frangente con grinta, carattere e cuore».

Dalla loro, i venafrani avranno poi davanti a sé la trasferta di Acerra prologo ad un dicembre chiave, laddove le sfide con Pescara, Ortona e Celano potranno disegnare gli obiettivi stagionali dei bianconeri.

Tuttavia Rizzo, fedele alla sua filosofia dello step by step, non guarda al di là del momento. «Guardiamo gara dopo gara – sintetizza – ora c’è la sfida al Real Dem, peraltro non potendo contare su tutto l’organico, alle squadre che verranno penseremo poi. Con certezza, consapevoli di questo nostro calendario, avremo un motivo in più per fare bene ed entrare nella fase decisiva con il maggior numero di punti possibili, oltre che con ulteriore convinzione nelle nostre qualità».

Aspetto – quello motivazionale – che potrà essere ispessito nella circostanza anche dal pubblico amico pronto a gremire le tribune del PalaPedemontana.

«Giochiamo in casa e, senz’altro, i nostri tifosi col loro calore potranno farci dimenticare le assenze di qualche nostro senatore. I cori e la passione che sapranno trasmetterci ci daranno l’opportunità di provare a dare quel qualcosa in più sul campo. Del resto, non a caso, tutti gli addetti ai lavori considerano il pubblico l’elemento in più sul parquet a favore della formazione ospitante».

Tutte le attese così andranno sulle ore 16 del 19 novembre, quando ci sarà il fischio d’inizio sul match. A coordinare le operazioni designata una coppia di fischietti campana con il salernitano Daniele Romano nelle vesti di primo arbitro ed il partenopeo Manuel Terracciani in quelle di secondo. Cronometrista, invece, sarà la campobassana Daniela Novelli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.