Sporting Venafro, il torneo ‘Città di Venafro’ crocevia del precampionato per i bianconeri.

2 min read
Condividi

Un ultimo sabato di settembre speciale. Per lo Sporting Venafro la terza edizione del quadrangolare ‘Città di Venafro’ avrà un sapore senz’altro intenso. Sin dal mattino quando, dalle 10.30, presso la palazzina Liberty a Venafro ci sarà la presentazione dell’evento alla presenza delle altre formazioni al via (il Real San Giuseppe di San Giuseppe Vesuviano di A e le formazioni di A2, entrambe inserite nel girone C di A2 del Cln Cus Molise, del Benevento e della Lazio C5).

Nel pomeriggio, dalle 16, ci sarà spazio ad Isernia sul parquet del PalaFraraccio per il via all’evento con le due semifinali cui seguiranno la finalina alle 18 e la finalissima alle 19. L’ingresso, per il pubblico, è libero con priorità per quanti si prenoteranno inviando una mail all’indrizzo sportingvenafro@gmail.com.

«Alziamo ulteriormente l’asticella – spiega il tecnico dei bianconeri Gianluigi Tavone – per quello che sarà un evento di particolare rilevanza non solo per la città e per la provincia di Isernia, ma per l’intera regione e per tutti gli appassionati di futsal. Sono tutte formazioni che saranno senz’altro protagoniste sia in A che nel loro raggruppamento di A2. Di fronte avremo dei confronti difficili, per certi versi proibitivi, ma proveremo a dare il massimo».

Dalla sua, il gruppo bianconero «si sta allenando bene con concentrazione ed intensità – rivela – e soprattutto tanta voglia di dimostrare qualcosa».

Del resto, a livello di potenziale, per Tavone c’è ancora tanto che può emergere. «Abbiamo almeno un’altra settimana intera di preparazione – chiosa – e sia a livello di intensità che di condizione fisica possiamo crescere ulteriormente. L’obiettivo è quello di arrivare al 9 ottobre (giorno d’inizio della stagione, ndr) pienamente pronti. È un lavoro lungo ed i margini di miglioramento sono ancora ampi. In particolare, questo torneo, in base alle prestazioni e alle motivazioni che metteremo in campo, ci farà comprendere quanti e quali potranno essere gli obiettivi raggiungibili per questo gruppo».


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.