SI PARTE, IL MOLISE E’ RAPPRESENTATO SOLO DAL VASTOGIRARDI.

3 min read
Condividi

Il calcio molisano è rappresentato da una sola squadra, si torna indietro di molti anni. 

Finalmente prende il via anche il Campionato di Serie D. Cercheremo da questa testata di seguire, per quanto possibile, le vicende del Vastogirardi, unica molisana al via dopo la promozione in C del Campobasso e l’inopinata retrocessione in Eccellenza dell’Olympia Agnonese, in un girone che è il più interregionale (fino a qualche anno fa la serie D si chiamava proprio così) di tutti. Una molisana, come appena detto, sette marchigiane, sei abruzzese, due laziali e due campane. Due campane appunto che, guarda caso, sono le due promosse degli ultimi due anni dall’Eccellenza Molisana, anch’essa sempre più “interregionale”, allineando al via anche quest’anno, oltre alla molisane “doc” almeno una formazione campana, una pugliese e una abruzzese! Tornando al serie D e al girone F, con l’ammissione all’ultimo momento della Sambenedettese, il numero delle partecipanti è completo con le 18 squadre al via. Diciamo subito che proprio la gara tra Trastevere e Sambenedettese è stata rinviata a data da destinarsi. Fari puntati allora al Di Tella dove il Vastogirardi riceverà la visita dei marchigiani del Castelfidardo formazione, quest’ultima, ormai navigata della categoria. Gli altomolisani si presentano al via rinnovati sia nell’organico dirigenziale che in quello tecnico. Francesco Cangi ha rilevato nel ruolo di Direttore Sportivo, Giorgio Marinucci Palermo passato alla Correggese Calcio Serie D Girone D, ed il pezzo pregiato tra i calciatori, messosi in luce nella passata stagione, Merkay è approdato tra i professionisti all’Entella Chiavari, serie C. I vastesi però ripartono con le certezze del presidente Andrea Di Lucente (foto), accostato in estate all’acquisizione dell’Ancona, dal Mister Fabio Prosperi e dal capitano Sergio Ruggieri. Intanto dal turno preliminare di coppa Italia contro l’Aurora Alto Casertano è arrivata la prima vittoria ufficiale della stagione che fa ben sperare per la gara di domani. Nella giornata spiccano i due derby abruzzesi. La novità Nereto, che in effetti si è ritrovato in D solo perché il suo presidente ha trasferito in quel comune il titolo sportivo da Giulianova, ospita la matricola Chieti, fresco vincitore dell’Eccellenza Abruzzese, e ha come direttore sportivo il triventino di nascita Tonino Paciarella. I teatini hanno allestito un organico di tutto rispetto e non nascondono affatto le velleità di vittoria finale. La gara clou è comunque il derby tra Pineto e Castelnuovo con i padroni di casa che non si possono più nascondere vogliono puntare forte al successo finale, di contro gli ospiti, reduci da una passata stagione da incorniciare, vogliono ripetersi e migliorare la posizione di prestigio ottenuta lo scorso anno alla loro prima apparizione in D. D’altra parte hanno dalla loro la forza della guida tecnica confermata a Guido Di Fabio che è uno dei migliori tecnici del girone. Un po’ di Molise nella compagine della frazione di Castellalto è rappresentato dalla presenza nei quadri dirigenziali di Adelmo Berardo ex presidente del Campobasso. Tanto Molise, con il D.S. Nicola D’Ottavio e con il riconfermato Fulvio D’Adderio alla guida tecnica, c’è anche nella Vastese che va a

rendere visita all’Alma Juve Fano nelle cui fila farà l’esordio l’ex Campobasso Vittorio Esposito (foto) che avrebbe fatto tanto comodo anche quest’anno alla sua vecchia squadra in serie C e dove trova Carmelino Gioffrè, molisano di adozione, alla guida tecnica. L’altra abruzzese, il Notaresco, eterna seconda, farà visita al Fiuggi.

Giovanni Cianfagna


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.