Serie D. Lo scudetto è andato. Il Campobasso lascia un gran vuoto, battuto anche il Vastogirardi.

3 min read
Condividi

Lo scudetto è andato. Missione compiuta: il Campobasso conferma l’ottimo stato di forma battendo un Vastogirardi mai domo.

Mister Prosperi tenta di bloccare i rossoblu rinunciando a Merkaj con un centrocampista in più, poi sotto di due gol cambia modulo e gioco, inserisce la punta albanese a fare da finalizzatore con Guida in cabina di regia. L’allenatore del Vastogirardi le tenta tutte, ma alla fine deve arrendersi alla superiorità  tecnico. tattica della squadra rossoblu.

La partita. E’ utopia che il Campobasso in 90minuti non segni un gol, anzi ne fa due e rischia poco o nulla. Più Campobasso che Vastogirardi. Ma questo si sapeva in partenza, la capolista voleva i tre punti per continuare la corsa verso la Serie C, c’è riuscita e ora guarda al traguardo partita dopo partita fino a quando la matematica non gli dà la certezza dello scudetto.

Il Campobasso inizia la partita come sempre, pressing alto, scambi veloci e incursioni sulle fasce. A rendere difficile la vita alla difesa del Vastogirardi è Vitali che Mele e Pralini non riescono mai fermarlo. E i pericoli per la squadra di Prosperi arrivano quasi sempre dalla corsia di destra dove anche Fabriani e Bontà  s’inseriscono con facilità. Trascorrono 30minuti, superiorità territoriale del Campobasso e il Vastogirardi tenta le ripartenze con Guida e Fioretti, ma bloccati sul nascere dalla muraglia eretta dalla coppia Dalmazzi-Menna. Su pressione rossoblu la difesa gialloblu va in affanno quando Rossetti recupera la palla sulla sponda destra, a pochi passi da limite pensa al tiro, ma poi vede Vitali a centro e la palla scorre precisa sull’esterno d’attacco che con un diagonale lascia di sasso il portiere Guerra. Dopo il gol, per il Campobasso diventa tutto facile. Gioca con maggiore tranquillità, anche se Menna deve intervenire su una incursione di Fioretti in area. Poi più nulla tutti a bere un bel the caldo.

Alla ripartenza c’è lo spunto di Guida, ma Raccichini in eleganza agguanta la sfera. Capovolgimento di fronte e il Campobasso crea scompiglio in area del Vastogirardi, l’azione si chiude con il tiro di Bontà fuori dallo specchio della porta. Ma soli pochi giri di orologio il Campobasso riparte di contropiede e Cogliati chiude l’azione con un bellissimo gol. Sul doppio svantaggio mister Prosperi richiama Fioretti in  panchina e manda Merkaj in campo, cambia anche modulo con la difesa a tre. Ma è ancora Cogliati a trovare spazio in area, Guerra gli respinge la palla e poi sulla ribattuta l’attaccante rossoblu manda alto. Il Vastogirardi ritorna in partita con un bello spunto di Guida che pennella la sfera in area dove Merkaj fa spallate con Raccichini che allontana la palla. Ancora il Vastogirardi sugli scudi con Merkaj che appoggia la palla a Guida che la svirgola. Poi fino alla fine c’è poco da raccontare se non l’entusiasmo in campo e il saluto in massa ai tifosi rossoblu stipati fuori dall’impianto di gioco.

VASTOGIRARDI       0 – CAMPOBASSO 2

VASTOGIRARDI (4-4-2): Guerra, Guglielmi, Pralini, Mele, Ruggeri, Raucci (77’ Bruni), Minchillo (80’ Fraraccio), Pesce (75’ Acunzo), Fioretti (60’ Merkaj), Guida (85’ Cagnale), Salatino – A disposizione: Tzafestas, Gentile, Maniscalchi, Coia. –

All.: : Fabio Prosperi

CAMPOBASSO (4-3-3): Raccichini, Fabriani, Vanzan, Ladu (65’ Tenkorang), Menna (78’ Sbardella), Dalmazzi, Bontà, Candellori, Cogliati (85’Brenci), Rossetti, Vitali.

A disposizione: Oliva, Martino, Capuozzo, Mancini, De Biase, Di Domenicantonio.

Allenatore: Giuseppe Antognozzi

Arbitro: Bozzetto di Bergamo.

Reti. 33’ Vitali, 52’ Cogliati

Note. Ammoniti: Ladu, Mele,

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.