Serie D. Il Vastogirardi contro il Castefidardo cerca il riscatto. Tra Agnonese e Recanatese tutto può accadere

3 min read
Condividi

Sono state in dubbio fino al pomeriggio di ieri, poi il tempo è stato clemente e le gare Vastogirardi-Castelfidardo e Olympia Agnonese- Recanatese si svolgeranno regolarmente e il fischio d’inizio alle ore 14.30.

Il Vastogirardi viene da una brutta sconfitta e sterna contro la Vastese, i ragazzi di Prosperi devono riscattare la non felice prestazione di domenica, anche perché le potenzialità delle squadra va oltre alla gara vista contro la Vastese. Il tecnico questo lo sa, e in questi giorni ha messo a fuoco quello che non si è visto domenica scorsa: grinta e voglia di giocare anche quando il terreno di gioco non te lo permette. Il Vastogirardi gioca di fino, piedi buoni, soprattutto nella cintola in su, dove il fantasista Guida si trova nelle migliori condizioni su tappeti vellutati e cambia anche l’aspetto alla squadra, per non parlare del reparto difensivo dove Ruggieri può fare il playmaker e dare inizio all’azione senza essere costretto di lanciare palloni in avanti dove il bravo Markaj predilige inserirsi nella difesa avversa con la palla al piede. Tutte caratteristiche che il Vastogirardi non ha potuto permettersi di farlo domenica scorsa su un campo al limite della praticabilità, non è vuol essere un alibi per Ruggieri e compagni, che oggi contro il Castelfidardo devono ritrovare il vecchio smalto che li ha portati a navigare nella zona alta della classifica. Il dg Antonio Crudele (nella foto) crede in questo gruppo, soprattutto perché alle spalle c’è una dirigenza che conosce le caratteristiche di ogni singolo calciatore, ma la maggior parte sono legati a doppio filo con il club: “Contro la Vastese non siamo stati bravi a adattarci al terreno di gioco poco adatto a triangolar e giocare in punta di piede – dichiara  Crudele -, ma oggi dobbiamo mettere in campo ciò che sappiamo fare e tornare alla vittoria”.

L’altro recupero si giocherà ad Agnonese dove la compagine granata dovrà confrontarsi contro la Recanatese, entrambi hanno ancora tante gare da recuperare. Due squadre ancora da definire il loro programma futuro, perché con 5 e 6 gare da disputare si può dire di tutto e il contrario di tutto, saranno i risultati di queste gare da effettuare e modellare le squadre e quali posizione occupare nella classifica, molto dipende da quello che le due squadre faranno vedere a cominciare da oggi. L’Olympia Agnonese viene da un pareggio interno contro un avversario in salute, e ci sono tutti i presupposti perche oggi possa risalire qualche gradino nella graduatoria, ma dovrà fare i conti con una Recanatese ambiziosa che vuole riscattare la sconfitta di Castenuovo Vomano. La Recanatese si era presentata all’inizio della stagione come una possibile pretendente al titolo, ad oggi nessuno può definirla tale, anche perché si è vista poco, nel senso di gioco e risultati, la compagine marchigiana deve recuperare cinque gare, e con 15 punti in palio potrebbe sconvolgere la propria classifica e rideterminare quella degli altri. Dopo una lunga sosta c’è da verificare le condizioni fisiche, fattore molto importante in questo particolare periodo del torneo. In sostanza per l’ Agnonese e la Recanatese oggi iniziano i tempi supplementari, una specie di prova a lungo termine per risalire la graduatoria, saranno i risultati a sostenere  il loro vero valore. La gara sarà diretta dal signor Nicolò Torillo di Torino.

 

 

 

RECUPERI: GARE E ARBITRI

Girone F: Cynthialbalonga-Campobasso (Francesco Burlando di Genova), Olympia Agnonese-Recanatese (Nicolò Torillo di Torino), S. Nicolò Notaresco-Vastese (Silvio Torreggiani di Civitavecchia), Vastogirardi-Castelfidardo (David Guida di Torre Annunziata).

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.