Serie D. Bontà-Candellori destinazione C…il pari ha valore solo sul piano numerico

3 min read
Condividi

Il Campobasso c’è. Scrivete anche il suo nome tra le grandi del campionato, se qualcuno non ne fosse convinto

 

 

 

 

 

Il Campobasso c’è. Scrivete anche il suo nome tra le grandi del campionato, se qualcuno non ne fosse convinto. Il pareggio in esterno contro la Vastese fa testo solo sul piano numerico ma non sulla qualità della squadra. Una prova di carattere della compagine rossoblu che fin dai primi minuti ha cercato di impostare la gara sul piano del gioco su un terreno non adatto a una squadra tecnica. La Vastese ha fatto la sua gara, sapendo di non poter competere tecnicamente ha impostato la partita sul recupero a centrocampo e lanci lunghi su Martiniello annullato sistematicamente dal duo Menna-Dalmazzi. L’onnipresente Bontà ha svolto ancora una volta una prestazione superba e coronato dal solito gol di testa, ma la sua presenza in campo si sente eccome, lavoro di cucitura con la linea offensiva e difensiva. Un Campobasso punito da due tiri da fermo. Ci sta anche questo lungo il percorso di un campionato che lo vede favorito per l’epilogo finale.

 

La partita. C’è tanto da raccontare, ma sintetizzando, possiamo definire la gara della squadra rossoblu sfortunata, tante le occasioni da gol che non sono state concretizzate solo per una inezia. La Vastese rintanata nella propria metà campo cerca di riproporsi in contropiede e con lanci sempre preda della linea difensiva rossoblu. La prima svolta della gara arriva su angolo di Esposito e il colpo di testa vincente di Bontà. Ormai il capitano ci ha abituati a queste giocate vincenti. La Vastese cerca di rispondere sul piano caratteriale e solo alla fine della prima frazione di gioco ci riesce grazie ad un calcio di prima intenzione di Valeri che inganna anche il portiere Piga: palla che tocca il terreno all’ultimo metro. La reazione del Campobasso è immediata e su invenzione di Brenci, Candellori anticipa l’estremo difensore della squadra abruzzese e la palla si deposita dentro la porta. Si va al riposo con il Campobasso in vantaggio meritatissimo. La gara riprende con il solito copione, il Campobasso che attacca su tutto il fronte offensivo e la Vastese che cerca di ripartire quando può. La palla stazione quasi sempre nella zona mediana del campo che con il passare dei minuti si fa sempre più pesante. Esposito, marcato a uomo, cerca di inventare. Cogliati, in raddoppio sistematico non trova lo spazio giusto per le sue accelerate. Si cerca di chiudere la gara sulle fasce, dove Zammarchi e Vanzan trovano spazi per far male, ma i loro assist si spengono sulle teste dei giganti Obodo e Altobelli. Il tempo scorre e la gara sembra indirizzata sul risultato vincente, anche perché la Vastese non riesce mai ad imprimere una pressione che possa spaventare la linea centrale e difensiva rossoblu. Quando tutti attendono il fischio del direttore di gara, la Vastese conquista un calcio piazzato a ridosso dell’area di rigore, sulla palla ci va il nuovo entrato Martinez: tiro forte e preciso che batte prima sul terreno di gioco e poi sul palo interno. Gol che gela la squadra rossoblu, ma non per spendere nei migliori dei modi gli ultimi secondi: Vanzan trova il varco giusto, la palla danza in area ma non trova compagni. All’ultimo secondo è Sforzini, da poco entrato, a sfiorare la sfera. Poi il fischio finale. Il calcio è anche questo, non sempre vince chi gioca meglio. Primo punto del 2021 nel segno di Bontà e Candellori. Non si festeggia, ma accontentiamoci…ci saranno giorni migliori.

 

VASTESE 1902 – CITTA’ DI CAMPOBASSO

 

VASTESE (4-4-2): Di Rienzo, Di Filippo (78’ Sorgente), Diallo, Altobelli, Obodo, Gentile, Valerio, Meola (85’ Martinez), Martiniello, Bernardi, Di Prisco

A disposizione: Abazi, Lenoci, Cardinale, Solimeno, De Angelis, Sansone, Corcione, Martinez, Sorgente

Allenatore: Fulvio D’Adderio

CAMPOBASSO (4-3-3): Piga, Fabriani (65’ Martino), Vanzan, Brenci (78’ Tenkorang), Menna, Dalmazzi, Bontà (89’Sbardella), Candellori, Cogliati, Esposito, Zammarchi (78’ Sforzini)

A disposizione: Raccichini, Sbardella, Martino, Capuozzo, Tenkorang, Pontillo, Martinucci, Di Domenicantonio, Sforzini

Allenatore: Mirko Cudini

Arbitro: Vingo di Pisa

Marcatori. 16’ Bontà, 37’ Valeri, 43’ Candellori, 90+2 Martinez

Note. Ammoniti: Dalmazzi, Esposito

 

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.