Direttore responsabile: Alfonso Sticca

Sarà la Torrese la prossima avversaria del Tre Pini Matese nella fase nazionale di Coppa Italia

2 min read
Condividi

La formazione di una frazione di 400 anime sfiderà il Tre Pini nella prima giornata di Coppa Italia della fase nazionale. Quando l’economia locale influisce sulle attività sociali, il calcio è uno dei tanti sport come veicolo di inclusione, partecipazione e aggregazione sociale.  

Il Tre Pini Matese, recente vincitore della Coppa Italia di Eccellenza Molisana, incontrerà mercoledì 25 la compagine della Polisportiva Torrese 1974, fresca vincitrice dell’analoga manifestazione del massimo campionato abruzzese di Categoria. Conosciamo più da vicino e meramente dal punto di vista geografico gli avversari della rappresentante della nostra regione nella massima competizione tricolore di calcio dilettantistico. La Torrese, compagne della frazione di Villa Torre del Comune di Castellalto in provincia di Teramo si è aggiudicata l’ambito trofeo battendo in finale, dopo la lotteria dei rigori, i cugini del Castelnuovo al Vomano, nella finalissima disputata in notturna lo scorso mercoledì sul neutro dello stadio “Bonolis” di Teramo, autentico gioiello di impiantistica sportiva. Ho detto “cugini” e il grado di parentela non è a casuale visto che anche Castelnuovo al Vomano è una frazione del già citato comune di Castellalto che di frazioni ne conta ben “quattordici”. Proprio Castelnuovo è la frazione più popolosa in quanto conta ben 3300 abitanti circa, dei poco più dei 7.500 che conta l’intero comune con tutte le 14 frazioni. Castelnuovo, il nome non è stato scelto a caso, è un agglomerato urbano di nuova fondazione con edifici ed abitazioni nuovissimi in quanto è il cuore pulsante della zona industriale della valle del Vomano. E’ qui che sorge anche il bellissimo campo in erba sintetica dove gioca anche la Torrese. Villa Torre, invece, rappresenta la parte antica del comune e conta circa 400 abitanti. Non era mai accaduto in Abruzzo (forse nemmeno in Italia) che due squadre dello stesso paese si giocassero la finale regionale! Tra le due compagini c’è una sana rivalità, mai sconfinata in al di la del puro campanilismo sportivo e sempre caratterizzata dal massimo rispetto. In campionato il Castelnuovo veleggia verso la serie D forte dei suoi 11 punti di vantaggio nei confronti del Lanciano, secondo in classifica. La Torrese occupa la quarta piazza e spera di centrare anche i ply-off. Intanto spera di andare il più avanti possibile in Coppa Italia per poter eventualmente raggiungere i cugini in Serie D. Per la cronaca Torrese e Castelnuovo sono arrivate in finale superando, i primi lo Spoltore per 2 a 1 sia all’andata che al ritorno, i secondi avendo la meglio sull’Acqua&Sapone Montesilvano 1 a 0 nella gara di andata e pareggiando con un pirotecnico 3 a 3 la gara di ritorno in terra pescarese. Nell’immediatezza della gara di andata in programma come detto mercoledì della prossima settimana a Castelnuovo vi daremo anche notizie tecniche dettagliate sulla formazione giallorossa della Torrese.

G.C.


Condividi
Sviluppato da Use Your Brain

Partita I.V.A. 01770350708 e Iscrizione al registro stampa n. 726/2020 del 30/06/2020 presso tribunale di Campobasso n.2/220

Copyright © Corrieresport.it 2020

Direttore Responsabile Alfonso Sticca Telefono: 3804334618

P