Direttore responsabile: Alfonso Sticca

“Rullo è un momento critico per il nostro paese sono vicino alla popolazione che soffre e quanti hanno perso i cari”.

3 min read
Condividi

 

Luigi Greco

Lanciatissimi verso la zona play-off i granata devono mordere il freno e fermarsi nel loro momento migliore, secondo le disposizioni adottate dal governo per far fronte alla crisi per il contagio della temibile covid 19 da questo saggio provvedimento non poteva rimanere escluso il movimento calcistico. I granata alla pari di tutte le squadre del girone sono fermi senza la possibilità di allenarsi dal 6 marzo solo gli argentini sono rimasti in sede impossibilitati al rientro a casa, si allenano in modalità singola ad orari diversi per precauzione ed evitare eventuali contagi. Gli uomini di Rullo erano in un momento d’oro che oltre alla zona play-off, alla ripresa del torneo se ci sarà,  saranno vero e proprio ago della bilancia per la zona alta della classifica in quanto dovranno affrontare il Notaresco alla 27° e il Matelica alla penultima entrambe al “Civitelle”. Dal punto di vista di gestione del gruppo e dei risultati da conseguire al top di condizione peggio non poteva andare , a Rullo gli chiediamo un parere sulle misure intraprese e sulle proposte che circolano negli ambienti sportivi nel momento in cui la crisi si spera verrà superato e si tornerà in campo .

Mister Rullo il calcio saggiamente si ferma per l’emergenza corona virus come le maggiori attività del paese, al vaglio ci sono diverse ipotesi su come terminare la stagione in corso dalla disputa dei play-off e play-out con la attuale classifica o addirittura all’annullamento della stagione in corso, come addetto ai lavori sicuramente avrà valutato le possibili soluzioni a questa insolita situazione ?
Purtroppo questo è un periodo critico per il nostro paese e da calciatore da allenatore mi sento vicino alla popolazione che soffre ed ha paura, è chiaro che in questo momento il calcio passa in secondo piano, però ci sono dei campionati in sospeso che vanno portati a termine sopratutto in rispetto per i sacrifici che vengono affrontati durante la stagione, spero che una volta che la situazione torni alla normalità e se alla fine verrà posticipato il campionato Europeo si possa portare a termine la stagione in corso credo sia l’ipotesi migliore.

Siete fermi per motivi di sicurezza, il calcio è sport di contatto e quindi facile veicolo infettivo dal 6 marzo in sede sono rimasti solo i Sudamericani che per motivi precauzionali si allenano in sessioni singole e con orari diversi tutto questo che impatto avrà sulla eventuale ripresa?

Si ad Agnone sono rimasti solo i Sudamericani si allenano in base alle direttive del decreto rispettando tutte condizioni di sicurezza, sicuramente alla ripresa sarà un mini torneo perché il periodo di inattività è lungo ed allenarsi da soli non è mai come lavorare in gruppo ed è chiaro che potrebbe azzerarsi un pò tutto quello che abbiamo costruito in questi mesi, comunque ho chiesto ai ragazzi di allenarsi a casa in condizioni di sicurezza per farsi trovare pronti.

Siete stati costretti a fermarvi nel momento topico di una stagione comunque da incorniciare e diciamocela tutta ,questa squadra merita i play-off per quanto espresso sul campo e soprattutto alla ripresa sarà il giudice di questo campionato ospitando in casa sia il Notaresco che il Matelica un motivo in più per farsi trovare pronti e preparati, e sopratutto il Campobasso se vorrà compiere la rimonta dovrà tifare anche per l’Olympia Agnonese.

Ringrazio tutti per i complimenti che abbiamo ricevuto, i ragazzi hanno fatto un lavoro importante e ringrazio la società, tutti i dirigenti ma anche i nostri tifosi che ci hanno sempre dimostrato tanto affetto, il calendario ci pone un bivio interessante possiamo decidere chi vince il campionato ma abbiamo un obiettivo importante anche noi e vogliamo provarci fino alla fine, lo merita sopratutto la nostra società, speriamo che alla fine possiamo festeggiare i play-off e il Campobasso la vittoria del torneo perché sarebbe fattore di crescita per l’intero movimento regionale una squadra in serie C.

 

 


Condividi
Sviluppato da Use Your Brain

Partita I.V.A. 01770350708 e Iscrizione al registro stampa n. 726/2020 del 30/06/2020 presso tribunale di Campobasso n.2/220

Copyright © Corrieresport.it 2020

Direttore Responsabile Alfonso Sticca Telefono: 3804334618

P