Direttore responsabile: Alfonso Sticca

Peppe Capaccione e Roberto Patriciello, sul primo posto del Venafro : “Siamo solo all’inizio”

2 min read
Condividi

Sul primo posto del Venafro, le parole dell’attaccante Roberto Patriciello (nella foto) e il tecnico Peppe Capaccione, entrambi esprimo fiducia per il futuro.

“Dopo Isernia e Alto Casertano, sulla carta le più agguerrite, ci siamo noi – dichiara l’attaccante del Venafro Patriciello -, siamo una squadra abbastanza quadrata, il campionato è lungo e i conti si tracciano al termine. Credo comunque che il Venafro disputerà una stagione più che dignitosa – continua l’attaccante bianconero-,  sperando ovviamente di disporre quanto prima del nostro rettangolo di gioco, il “Del Prete” di Venafro, dove non giochiamo da oltre un anno per i lavori di ristrutturazione, speriamo di tornarci a giocare nella prossima gara interna col Termoli”. Il terreno di gioco è il motivo principe che ha ostacolato la dirigenza nel costruire una rosa più accattivante, ma l’attaccante venafrano, Roberto Patriciello, andato a segno contro il Gambatesa, conferma lo stato di salute della squadra e soprattutto la media di età giovane dei calciatori: “Siamo una squadra giovane, ma in campo dimostriamo di saper fare cose buone, siamo partiti col piede giusto a Baranello, ed abbiamo proseguito altrettanto bene contro il Gambatesa, al momento siamo primi in classifica in coabitazione a punteggio pieno e speriamo di restarci a lungo, sabato a Sesto Campano ci aspetta un impegno delicato, ma speriamo di cavarcela”. L’altra voce in casa venafrana è quella del tecnico Peppe Capaccione (nella foto in basso), il suo giudizio è positivo, alla domanda che darebbe alla squadra dopo le due gare di campionato, lui risponde senza pensarci su “Un bel 7, ampiamente meritato, la gara contro il Gambatesa ha confermato il nostro stato di forma: “Siamo partiti bene nel primo tempo, passando in vantaggio e controllando agevolmente il macth, poi però, ci siamo un tantino adagiati e gli avversari sono venuti fuori, senza però mai impensierirci seriamente”.

Cosa ne pensa di questo Venafro che ti è stato affidato?

“E’una squadra giovane e in gran parte nuova, tutti comunque stanno dimostrando l’attaccamento alla maglia bianconera e non tirano mai indietro il piede, rispondono agli ordini tecnici, sono dei ragazzi giovani, ma interessanti, dobbiamo lavorare per riuscire a mantenere il ritmo del gioco in modo costante, senza alti e bassi, a giorni dovrebbe rientrare l’attaccante Napoletano, fuori per infortunio, ed intanto la società sta cercando di tesserare il centrocampista senegalese Wade, sarà il nostro uomo in mezzo al campo che darà ordine al gioco”.

In settimana il Venafro e il Sesto Campano si affronteranno due volte, in Campionato e in Coppa, il secondo round passa in sordina, visto che entrambi i team hanno passato il turno. I bianconeri mercoledì giocheranno sul neutro di Capriati al Volturno, poi la trasferta sul campo di Sesto Campano valevole per la gara di campionato.


Condividi
Sviluppato da Use Your Brain

Partita I.V.A. 01770350708 e Iscrizione al registro stampa n. 726/2020 del 30/06/2020 presso tribunale di Campobasso n.2/220

Copyright © Corrieresport.it 2020

Direttore Responsabile Alfonso Sticca Telefono: 3804334618

P