Direttore responsabile: Alfonso Sticca

OLYMPIA AGNONESE, SHOW DA PLAYOFF

2 min read
Condividi

Ridotti in dieci per oltre un tempo, i granata si sbarazzano comunque facilmente della Sangiustese e restano nella parte nobile della classifica. Partita senza storia, risolta dalla rete di Allegra, che si conferma cecchino dagli undici metri, e dalla doppietta di uno scatenato Acosta, gran gol il suo primo con un formidabile tiro da posizione defilata sulla destra. Inoperoso il portiere Mejri.

 

Non bastano oltre quarantacinque minuti in dieci uomini per arrestare la corsa-playoff dell’Olympia Agnonese. La squadra di Pizii – alias Rullo, di nome e di fatto… – travolge ugualmente la Sangiustese con un secco 3-0, infila la terza vittoria e il settimo risultato utile di fila, e si conferma al quinto posto che vale gli spareggi promozione, piazzamento forse impensabile al termine della scorsa stagione quando un altro spareggio fu invece giocato per evitare la retrocessione. L’infallibile Allegra dal dischetto e la doppietta di uno scintillante Acosta regalano altri tre punti ai granata, che sul finire del primo tempo erano stati ridotti in dieci uomini per l’espulsione di Minicucci che grandi proteste aveva scatenato. Praticamente senza storia la partita, l’Agnonese ha dominato prima e dopo l’espulsione, prova ne sia la presenza quasi impercettibile di Mejri tra i pali, e ha fallito anche un paio di occasioni per il poker. Per sbloccare il risultato si era reso necessario un calcio di rigore concesso per atterramento in area di Arfaoui e trasformato dallo specialista Allegra (38’), i sigilli li ha invece messi Acosta prima con un gran gol che ha vagamente evocato quello celeberrimo segnato da Van Basten alla Russia agli Europei (52’), poi sfruttando un erroraccio della retroguardia dei marchigiani (54’). Dopo dieci minuti della ripresa, insomma, la vittoria era già al sicuro, e senz’altro il micidiale uno-due del centravanti granata è stato letale per le velleità di rimonta degli ospiti, che pure fino a quel punto avevano la possibilità di rientrare in gara vista soprattutto la superiorità numerica. Archiviata la pratica Sangiustese sul sintetico del Civitelle che in settimana avevano provveduto essi stessi a liberare dalla neve caduta, dunque, gli uomini di Rullo guardano ora al prossimo impegno in casa dell’Atletico Terme Fiuggi per proseguire il momento magico e continuare a far sognare i tifosi.

AGNONESE – SANGIUSTESE 3-0

AGNONESE: Mejri, Vogliacco (80’ Allegretto), Nicolao, Viscovich, Frabotta (75’ Ciampi), Allegra, Diakitè, Pejic (63’ Kone), Arfaoui (56’ Diarra), Minicucci, Acosta – ALL. Pizii

SANGIUSTESE: Chiodini, Basconi, Fabbri, Bambozzi, Patrizi (86’ Guzzini), Siciliano (56’ Romano), Pandolfi (76’ Boschetti), Guadagno, Mingiano, Bardeggia (66’ Pomiro), Palladini (66’ Palladini II).

ALL. Campedelli.

ARBITRO: Deborah Bianchi di Prato, assistenti Francesco Raccanello di Viterbo e Andrea Romagnoli di Albano. MARCATORI: 38’ rig. Allegra, 52’ e 54’ Acosta.

 

 

 

 


Condividi
Sviluppato da Use Your Brain

Partita I.V.A. 01770350708 e Iscrizione al registro stampa n. 726/2020 del 30/06/2020 presso tribunale di Campobasso n.2/220

Copyright © Corrieresport.it 2020

Direttore Responsabile Alfonso Sticca Telefono: 3804334618

P