13 Giugno 2024

LA MOLISANA MAGNOLIA, LE CAMPOBASSANE PRONTE ALL’INCROCIO CON MONCALIERI

4 min read

Togliani in marcatura su Trimboli

Scherf in palleggio

Tra i #fioridacciaio grande la voglia di riscattare la stop dell’andata in Piemonte. L’Arena pronta ad abbracciare Scherf

Coach Sabatelli indica gli obiettivi: «Farci guidare dalla difesa e dare minutaggio al nostro ultimo innesto»

Il momento di sintesi di un percorso partito ad ottobre con, dietro l’angolo, due appuntamenti di punta per la stagione: la Final Eight di Coppa Italia ospitata in città ed i playoff per l’assegnazione dello scudetto. La Molisana Magnolia Campobasso entra nella penultima di regular season, turno che rappresenterà anche l’ultima contesa all’Arena per questa fase di torneo.

Forti dei riscontri di un ultimo mese che ha regalato tre successi e due prestazioni monstre a Schio e Bologna cui è mancato soltanto il riscontro del referto rosa, i #fioridacciaio sono pronti a dare il massimo e regalare ai propri supporter una domenica memorabile nella sfida contro Moncalieri.

BONUS DI ENTUSIASMO A dar manforte ad un simile intento anche l’operazione lampo condotta dal club sul merato con l’innesto, in un periodo in cui – complici gli infortuni occorsi – le rotazioni, soprattutto tra le lunghe, erano diventate particolarmente risicate, di un’ulteriore rotazione di spessore tra le interne grazie all’arrivo dell’australiana di passaporto lettone Lauren Scherf.

«Come ho sempre detto – discetta alla vigilia il coach delle magnolie Mimmo Sabatelli – la società è davvero attenta a tutte le esigenze di questo gruppo e anche stavolta, dopo un’attenta valutazione, ha deciso di intervenire per metterci a disposizione un’ulteriore giocatrice. Devo dir grazie a tutto il direttivo a partire dal presidente Palmieri e più in generale all’intero club per questo nuovo sforzo compiuto nel metterci a disposizione una giocatrice così importante per cercare di lenire quella che, a lungo andare, avrebbero rischiato di divenire una situazione intricata soprattutto a fronte di impegni ravvicinati».

JET LAG MODE Peraltro, il trainer rossoblù ha avuto modo di vedere all’opera già l’ultima arrivata in allenamento con le nuove compagne. «È normale che debba ancora integrarsi appieno, anche se non abbiamo tantissimo tempo, ma lei, nonostante il fuso orario ancora da smaltire, ha dimostrato subito tanta dedizione ed una grande forza di volontà, mettendosi subito a lavoro. C’è tanto da fare seppur velocemente, ma speriamo di inserirla nel miglior modo possibile».

OCCHIO ALLE LUNETTE Sull’altro fronte, le magnolie troveranno un team che, dopo un girone di andata da applausi (nono posto al giro di boa con dodici lunghezze all’attivo), ha dato vita ad un ritorno deficitario con due soli punti – il successo a Brescia – in undici gare con la prospettiva di una salvezza che, così come la passata stagione, dovrà passare necessariamente per i playout.

Per coach Sabatelli, però, sul versante campobassano non c’è alcun pericolo di prendere sottogamba la contesa. «Ho un roster di ragazze particolarmente intelligenti – evidenzia – che hanno bene in mente il match dell’andata (era il 18 dicembre e le piemontesi si imposero sul loro campo per 70-53 in una delle gare più altalenanti della stagione per le molisane, ndr) e la voglia di rivalsa che hanno serbato sino ad ora»

Un carburante di non poco conto per provare a centrare il referto rosa e fare un passo importante – se non decisivo in caso di stop di Ragusa – verso il sesto posto. «Non sarà semplice – aggiunge il trainer – però proveremo a far di tutto per portare a casa, intanto, questi due punti».

AVVICINAMENTO SERENO Peraltro, rispetto alle scorse settimane, in questa il gruppo campobassano ha lavorato senza dover fare i conti con degli scossoni di carattere fisico.

«È stata una settimana abbastanza tranquilla – precisa Sabatelli – corroborata anche dall’arrivo di Lauren, che ci ha dato maggiore tranquillità e ci ha consentito di disimpegnarci con il sorriso».

FRONTE AVVERSO Al di là di quelle che sono le caratteristiche interne, peraltro, la settimana dello staff tecnico delle magnolie è trascorsa anche all’insegna dell’opera di scouting delle avversarie per poter fornire al proprio gruppo le indicazioni chiare ed utili alla causa in vista dell’incrocio domenicale.

«Moncalieri ha nelle sue due statunitensi Mitchell e Westbeld due autentici riferimenti per un gruppo che ha ritrovato un’ala di tutto rilievo come l’austriaca Sagerer. A loro si aggiungono una serie di elementi importanti, anche tra le italiane, che non dovremo assolutamente far esaltare, errore che, invece, commettemmo in occasione del match di andata».

DIFESA D’UFFICIO In tal senso, a livello di piano partita, in casa Magnolia non si sfugge dalla regola basilare per questa stagione dei #fioridacciaio.

«Dovremo difendere forte – chiosa coach Sabatelli – e senza ombra di dubbio far emergere le nostre qualità, cercando di essere il più compatti possibile. Secondo target di giornata sarà quello di dare il maggior numero possibile di minuti a Lauren (Scherf, ndr), così da farla entrare il più possibile, prima di tutto, nei nostri meccanismi offensivi».

PARTICOLARI A LATERE Nel primo dei due turni con gare tutte in contemporanea nella collocazione domenicale delle 18 la sfida tra La Molisana Magnolia Campobasso ed il Moncalieri sarà diretta da una terna mista formata da Andrea Agostino Chersicla di Oggiono, da Edoardo Ugolini di Forlì e da Alma Pellegrini di Cesenatico.

Per chi non potrà essere presente sugli spalti dell’Arena ci sarà la possibilità di assistere alla contesa in diretta streaming su Lbftv, la piattaforma pay della Lega Basket Femminile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

www.corrieresport.it Registro stampa n 726/2020 del 30/06/2020 Tribunale di Campobasso. Direttore Responsabile Alfonso Sticca. Sede legale: Via Liguria 31/B, 86100 Campobasso