LA MOLISANA MAGNOLIA, A SESTO SAN GIOVANNI PER GIOCARSELA CON TANTA DETERMINAZIONE

Condividi

In casa campobassana un’ex come Giuditta Nicolodi. Rossoblù chiamate ad evitare i cali nella ripresa dell’ultima gara

Le priorità tattiche del trainer dei #fioridacciaio Sabatelli: «Evitare tiri aperti difendendo forte e giocare d’insieme in attacco»

Nessuna sosta, nessuna vacanza natalizia, ma ben tre gare nel periodo delle feste – due che andranno a chiudere il girone d’andata ed una, nel giorno dell’Epifania, che aprirà il percorso di ritorno – con la prima a stretto giro di posto dall’ultimo exploit (il settimo in campionato) dei #fioridacciaio che ha consentito alle rossoblù di staccare il biglietto per la Final Eight di Coppa Italia.

La Molisana Magnolia Campobasso è pronta a scendere in campo all’antivigilia di Natale con una trasferta temibile come quella al ‘PalaCarzaniga’, teatro dei confronti interni di una delle ‘nobili’ del basket tricolore in rosa: la Geas Sesto San Giovanni, gara dal sapore particolare per l’ala trentina Giuditta Nicolodi.

PRONTEZZA D’ANIMO Una sfida complicata che arriva, di fatto, senza soluzione di continuità rispetto al vittorioso match interno contro Faenza.

«Sappiamo – spiega alla vigilia il trainer delle campobassane Mimmo Sabatelli – che torniamo subito sul parquet per una confronto complicato su di un campo difficile, ma cercheremo, come sempre, di farci trovare pronti».

ANTAGONISTA DI VERTICE Sull’altro fronte, il team lombardo – erede di una tradizione fatta di otto scudetti, una Coppa Italia ed una Coppa dei Campioni – è ensemble di grande profondità nelle rotazioni (almeno dieci). A disposizione del coach Cinzia Zanotti, infatti, un gruppo italiano con elementi del calibro di Caterina Dotto, Elena Fietta, Giulia Arturi, Sara Crudo, Ilaria Panzera, Valeria Trucco e Cinzia Ercoli cui si unisce il terzetto straniero formato dalla confermate Gwathmey e Graves e dalla new entry, la cipriota Raca.

«Da scalare – conferma il coach rossoblù – abbiamo una vetta altissima. Sesto San Giovanni è una squadra in grado di lottare per le primissime posizioni della graduatoria. Infortuni e situazioni contingenti varie hanno condizionato il loro avvio di stagione. Da quando, però, sono riuscite a trovare continuità hanno dato vita a gare di assoluto rilievo anche perché, per composizione dell’organico, sono tra le migliori compagini della massima serie in rosa».

SERENITÀ DI BASE Centrata con due turni di anticipo la qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia, la formazione rossoblù ora – in tutta serenità – potrà puntare al miglior piazzamento possibile nella rassegna tricolore.

«Indipendentemente da quest’aspetto – precisa determinato l’allenatore delle magnolie – l’intento è quello di vincere più partite possibili. Del resto, qualsiasi sia il posizionamento in griglia di fronte avremo una delle corazzate di questo torneo. Per noi ci sarà soddisfazione e gioia per aver conquistato un palcoscenico del genere in cui ci presenteremo con estrema tranquillità pronti a giocarcela con tutti».

ASPETTI TATTICI Nel frattempo, però, c’è da pensare al Sesto San Giovanni. Anche per il match con le lombarde lo staff tecnico rossoblù nella sua opera di scouting a tutto tondo ha evidenziato al gruppo virtù e vizi del complesso avversario, alla base di un piano partita ben determinato.

«Sono una squadra completa – rammenta Sabatelli – che non ha specifici punti di riferimento. È forte sia tra le esterne che tra le interne. Sono complete e profonde con straniere dalla doppia dimensione, il che consente loro di poter variare a piacimento i quintetti. Per cercare di limitarle, non dovremo permettere loro di giocare secondo il proprio stile, difendendo forte e non portandole a prendere tiri aperti. In attacco, invece, sarà fondamentale giocare d’insieme come avvenuto nei primi due quarti contro Faenza».

PARTITA IN ‘CHIARO’ Il confronto con San Giovanni sarà la gara ‘in chiaro’ della settimana. Il match, infatti, andrà in onda sulle due piattaforme di Lbftv: il canale 411 del digitale terrestre e sul web con streaming aperto a tutti, anche ai non abbonati.

Con palla a due alle ore 20 di giovedì 23 dicembre il match tra lombarde e rossoblù avrà, per la terza volta (la seconda consecutiva) nell’attuale stagione delle magnolie una terna arbitrale tutta al maschile. A dirigere le operazioni, infatti, saranno il veronese Yang Yao quale primo fischietto, il bolognese Calella da secondo e l’altro scaligero Bramante nelle vesti di terzo.

VETRINA MINIBASKET Nel frattempo, nelle scorse ore, le magnolie sono state protagoniste della festa del minibasket dell’universo cestistico campobassano. L’appuntamento ospitato sul parquet dell’Arena ha visto i più piccoli e le più piccole poter stare a stretto contatto con i #fioridacciaio con Reshanda Gray nelle vesti di grandi animatrice per i giovanissimi prospetti rossoblù.

QUIÑONEZ PINK Intanto, le notevoli prestazioni della giovanissima ala rossoblù Blanca Quiñonez (appena quindici anni) continuano ad aumentare sempre più le attenzioni nei confronti della talentuosa giocatrice sudamericana. Nel prossimo numero di Pink Basket – la webzine dedicata al basket in ‘rosa’ che sarà online alla vigilia di Natale – ci sarà, in effetti, uno speciale reportage sulla stellina dell’Ecuador, ulteriore pacco regale da scartare sotto un albero già colmo di doni per la società del capoluogo di regione.

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.