Il Termoli 2016 con Recchia fa propria la gara contro il Ripalimosani. Aceto super.

2 min read
Condividi

Il portiere giallorosso Aceto sugli scudi, dove non arrivano i suoi compagni ci pensa lui a neutralizzare le arringhe dei ripesi.  

 

 

 

 

 

 

TERMOLI 2016 – RIPALIMOSANI     1 – 0

 TERMOLI 2016: Aceto, Pardi, Scapone, Carafa, Di NOrscio, Di Benedetto, Di Biase, Paolucci (84’ Spognardi), Recchia (30’ Guglielmi), Bagnoli (42’ Musacchio), Orlando (63’ Impicciatore). Allenatore: Lallopizzi

RIPALIMOSANI: D’Alessandro, Testa, Gala (84’ Palermo), Iacovino, Tavaniello, Bentivoglio, Ricciardi, Sabetta, Tedeschi ( 86’ Madonna), De Stefanis (60’ Vinciguerra), Lombardi (46’ Di Cillo). Allenatore: Bentivoglio.

Arbitro. Fabrizio Simonelli (IS) – Assistenti: Gialuca Farina e GianMarco Pelillo ( CB).

RETI. 33’ Recchia

TERMOLI.  La gara tra il Termoli e il Ripalimosani termina con la vittoria di mister Lallopizzi. Una squadra in risalita dopo lo stop con il Petacciato nella seconda di campionato. Con una gara in più si siede in testa alla classifica alla pari delle candidate alla vittoria finale. E’ stata una partita molto combattiva, con continui capovolgimenti di fronte fino a quando le forze nelle gambe hanno permesso ai calciatori, che hanno sofferto non poco il caldo afoso. Inizia bene il Termoli, Scarpone fa pervenire la palla in area del Ripa, Di Biase tenta il colpaccio di Testa: palla di poco a lato. Su ribaltamento di fronte, il Ripalimasoni si fa pericoloso con Tedeschi  che entra con la palla al piede in area rotola a terra, il direttore di gara sventola il cartellino giallo per simulazione. La squadra di Bentivoglio non molla continua nella sua azione e dopo qualche giro di lancette si fa vedere con un tiro di Ricciardi che termina sul fondo. Anche il Termoli cerca la conclusione da lontano con Gala, ma il risultato non cambia. Dopo qualche giro di lancette il Termoli ci riprova a farsi pericoloso con Pardi, che lavora la palla sulla sponda destra e poi pennella un assist in area, Recchia non ci pensa due volte a catapultarsi sulla palla e speingeral alle spalle di D’Alessandro. Da qui alla fine della prima frazione di gioco c’è un forcing del Ripa, che si concretizza con un cross di Lombardi per la testa di Gala che spedisce la sfera in rete, annullata per fuorigioco. Nella ripresa la gara non muta il film visto nella prima parte. E’ il Termoli a farsi vedere nei primi minuti che impegna D’Alessandro ad una parata a terra. Pronta la risposta del Ripa con una pennellata di Tedeschi per la testa di Iacovino: imprecisa la deviazione. Il Ripa non si arrende e ci prova con un gran tiro di Ricciardi che impegna severamente Aceto. Poi è al volta di Vinciguerra, appena entrato al posto di De Stefanis, il tiro dalla lunetta viene respinta a pugni uniti da Aceto. Il forcing dei ragazzi di Bentivoglio si scontra nella buona vena del portiere Aceto, che dove non possono i difensori ci pensa lui a sbrogliare la matassa, come sul tiro di Vinciguerra, dove il portiere si salva da vero kamicaze.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.