Il Campobasso costretto a inseguire la Turris in una gara che non doveva iniziare.

Condividi

La gara ripartirà dal 46minuto e per 2 a 1 per i corallini: data ancora sconosciuta.

Campobasso-Turris, una gara nata sotto una cattiva stella. La neve scesa copiosa sul Selvapiana ha messo a dura prova le due squadre, e dopo un primo tempo giocato sempre con la testa in equilibrio, prima a mantenersi in piedi e poi giocare la palla, alla fine il direttore di gara ha deciso di non iniziare il secondo tempo, ma ormai il patratac era stato consumato. Una gara che non doveva mai iniziare, ora il Campobasso è costretto a recuperare il match con la Turris in vantaggio di 2 a 1. E in 45minuti di gioco dovrà cercare almeno di salvare il salvabile, perché i tre punti sono necessari per mantenere a distanza la zona playout.

La cronaca.

Cudini rivoluziona la squadra e manda in campo Sbardella, Candellori e Merkaj dal primo minuto. Tenkorang siede in panchina. La Turris, che guarda la zona alta della classifica e con l’idea di inserirsi nella zona playoff, risponde con Leonetti e Santaniello in prima linea. E il primo si mette subito in evidenza sfruttando al meglio un assist per le viene centrali, l’attaccante s’infila di tempo e spedisce la sfera alle spalle di Raccichini. Il Campobasso cerca di rispondere sotto la spinta di Pace sulla fascia sinistra, palla agganciata da Bontà che scarica su Merkay che da buona posizione alza troppo la sfera. Il pari, meritato dopo la reazione rabbiosa, giunge al 25′, quando in mischia l’arbitro assegna un calcio di rigore ai Lupi per fallo di mano. Dal dischetto tocca all’eroe di Bari Liguori, che trasforma. Sulle ali dell’entusiasmo, l’undici di Cudini (espulso per proteste poco dopo la mezz’ora) vanno vicinissimi al sorpasso: assolo sull’asse Rossetti-Pace, il cross pennellato non trova per un soffio Merkaj all’appuntamento con il gol. Ai punti, meriterebbero i rossoblù. Ma al secondo affondo (38′) la Turris passa di nuovo: uscita difettosa dalle retrovie, combinazione Zanoni-Tascone, con quest’ultimo che scaraventa in gol con potenza. Ingenuità, sfortuna e poco cinismo. Il copione del primo tempo ricalca un intero carnet di gare casalinghe…

Formazioni

CAMPOBASSO (4-3-3): Raccichini; Sbardella, Menna, Dalmazzi, Pace; Candellori, Bontà, Persia; Liguori, Rossetti, Merkaj. A disposizione: Coco, Vanzan, Nacci, Ladu, Martino, Di Francesco, Tenkorang, Fabriani, Magri, Bolsius. Allenatore: Mirko Cudini

TURRIS (3-4-3): Perina; Manzi, Di Nunzio, Zanoni; Nunziante, Tascone, Bordo, Varutti; Giannone, Santaniello, Leonetti. A disposizione: Abagnale, Colantuono, Lame, Loreto, Sbraga, Franco, Iglio, Primicile, Zampa, D’Oriano, Nocerino, Pavone. Allenatore: Bruno Caneo

Arbitro: Angelucci di Foligno

MARCATORI: 6′ Leonetti, 25′ rig. Liguori (C), 38′ Giannone

 

 

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.