Direttore responsabile: Alfonso Sticca

Giovanni Calcutta un esempio come scuola e sport può diventare il connubio vincente

2 min read
Condividi

 

 

 

Giovanni Calcutta ragazzo di 16 anni realizza il suo sogno e il 22 settembre si trasferisce a Firenze per essere arruolato nella prestigiosissima scuola dell’aeronautica militare italiana “G.Douhet”.

Atleta a tutto tondo, sport praticati a livello agonistico con ottimi risultati pallavolo (società di appartenenza Nuova Pallavolo Campobasso), atletica leggera e nuoto.

Passione sfrenata per il beach-volley.

Studente d’eccellenza del Convitto Nazionale Mario Pagano di Campobasso che lo ha formato sia sul piano educativo che culturale dall’elementari alle scuole medie uscendo con il voto                “10 con lode”, nei primi due anni conferma la stessa media scolastica al Liceo Classico Mario Pagano di Campobasso.

Giovanni partecipa ai tre concorsi delle scuole militari, deve rispondere a quesiti di una banca dati di circa 12.000 domande, sui programmi ministeriali di tutte le materie del biennio, a domande di greco, latino, matematica, italiano, chimica, storia e molti altri argomenti, supera la prova di cultura generale con un eccellente risultato classificandosi al primo posto in Italia in tutte e tre le graduatorie con il risultato di 100/100 nell’Esercito, 100/100 nell’Aeronautica e di 99/100 nella Marina.

A graduatorie stilate tocca alle visite mediche, le prove ginniche e le complicatissime prove psicoattitudinali. Nel mese di agosto mentre tutti i suoi amici sono al mare Giovanni viaggia: Milano per le visite mediche e Firenze per le prove ginniche e psicoattitudinali dell’aeronautica , Foligno per le prove ginniche visite mediche e psicoattitudinali dell’esercito, e a ogni prova che supera si entusiasma sempre di più fino a superarle tutte.

Una corsa contro il tempo, siamo arrivati a settembre, neanche il tempo di gioire del proprio successo, neanche il tempo di finire il concorso in Marina che bisogna arruolarsi bisogna scegliere, Giovanni può, è il primo in graduatoria ed è cosciente che la sua è una scelta di vita.

A malincuore rinuncia alla Scuola Militare Nunziatella di Napoli, uno dei più antichi istituti di formazione militare d’Italia e del mondo, che ha formato menti geniali riconosciute a livello internazionale; rinuncia al “Morosini”, scuola bellissima, sull’isola di Sant’Elena di Venezia  il cui obiettivo è quello di istruire i giovani e suscitare in essi l’interesse alla vita sul mare orientandoli verso le attività ad esso connesso; sceglie con orgoglio di diventare un allievo della Scuola dell’Aeronautica Militare Italiana “G.Douhet” di Firenze, scuola che gli offrirà una formazione pre-universitaria d’élite, con insegnamenti a carattere militare, attività sportiva,  approfondimenti teorico-pratici di carattere prettamente aeronautico nonché un brevetto di volo per alianti e ultraleggeri prima ancora della patente di guida.


Condividi

Articoli Correlati

Sviluppato da Use Your Brain

Partita I.V.A. 01770350708 e Iscrizione al registro stampa n. 726/2020 del 30/06/2020 presso tribunale di Campobasso n.2/220

Copyright © Corrieresport.it 2020

Direttore Responsabile Alfonso Sticca Telefono: 3804334618

P