Direttore responsabile: Alfonso Sticca

Eccellenza, presenta tre anticipi. Il big match al ‘Colalillo’ di Bojano dove c’è l’Isernia

3 min read
Condividi

Il Campionato di Eccellenza, tra mille difficoltà, si messo alle spalle già tre giornate, due per l’Isernia e l’Ala Fidelis, la pioggia ci ha messo lo zampino per due volte. Con i tre anticipi di domani entriamo a piene mani nella quarta giornata, e la gara tra il Bojano e l’Isernia può dare il primo verdetto significativo in visione campionato. Se l’Isernia non ha mai nascosto il suo obiettivo, il Bojano ‘nascosto’ nel far crescere giovani talenti, sta crescendo a vista d’occhio e, i sette punti conquistati finora non sono il frutto di un caso, ma la conseguenza di un progetto partito da lontano quando tutto faceva presagire ad un default iniziale. Le due squadre si sono affrontate già in Coppa Italia, l’Isernia ha avuto la meglio sulla squadra di Gioffrè (1 – 3), ma entrambi hanno passato il turno. Uno scenario chiaro, un mese di attività, mette in evidenza le potenzialità dei due team. Pertanto, i ragazzi di Di Rienzo (nella foto in alto a sx) dovranno mettere in atto la partita perfetta per avere la meglio del Bojano che nelle ultime ore ha arricchito la rosa con due elementi che nel campionato di Eccellenza possono fare la differenza, e parliamo dell’attaccante Saliou Mamadou (nella foto in alto)e del difensore Armando Giamia (nella foto a sx). Bojano – Isernia sarà dalle emozioni forti, da seguire in modo intenso,anche gli slalom di Pettrone(nella foto ds)

All’antistadio di Selvapiana il Sesto Campano andrà a far visita al Campobasso 1919. E’ la seconda gara delle tre che anticipano la quarta giornata. Il Campobasso 1919 è fermo ancora al palo, nelle tre gare finora disputate non ha racimolato nessun punto, ma la squadra rossoblù di mister Longo ha messo in evidenza le fragilità dei reparti difensivo e offensivo, 12 gol subiti e un solo gol all’attivo. Dalla sua il Campobasso 1919 ha la scusante di essere partita tardi come preparazione e ora sta pagando le conseguenze. Diverso il cammino del Sesto Campano, che tra alti e bassi, si è posizionato a metà classifica, ma i punti conquistati finora non riconosce il giusto valore dei diavoli rossi di mister Cecchino, che ha iniziato la preparazione con ampio anticipo e alla lunga saprà recuperare il terreno perduto nelle tre gare disputate finora. Per la cronaca la partita sarà disputata a porte chiuse.

Venafro- Termoli, è il terzo anticipo della quarta giornata. La gara si giocherà sul campo neutro di Capriati. Il Venafro non ha ancora la disponibilità del ‘Del Prete’, le condizioni e le problematiche dell’impianto sportivo sono raccontate dal nostro Tonino Atella. Il Venafro senza proclami iniziali guida la graduatoria in coabitazione con l’Aurora Alto Casertano del bomber Panico che dopo tre gare ha ipotecato la vetta della speciale classifica cannoniere con 8 gol. Ma torniamo alla gara tra i bianconeri dell’esperto Peppe Capaccione e i giallorossi del giovane Paolo Cortellini. Gara attesa per i due team. I venafrano non vogliono abbandonare la vetta, invece i termolesi hanno bisogno di punti per aumentare l’autostima. Gara dai risvolti difficile da interpretare, la classifica favorisce il Venafro, aspettiamo di vedere i progressi e l’impronta che il nuovo tecnico ha potuto dare al Termoli, anche se sono sempre più convinto che la mano dell’allenatore in queste categorie ha la sua importanza , ma non puoi trasformare in oro il ferro.


Condividi
Sviluppato da Use Your Brain

Partita I.V.A. 01770350708 e Iscrizione al registro stampa n. 726/2020 del 30/06/2020 presso tribunale di Campobasso n.2/220

Copyright © Corrieresport.it 2020

Direttore Responsabile Alfonso Sticca Telefono: 3804334618

P