Eccellenza Abruzzese. Il Chieti cala il poker all’Avezzano, passo falso dell’Aquila, sale la Curi Angolana

2 min read
Condividi

Il Lanciano, in attesa di scendere in campo, viene acquistato da una Holding americana.     La quinta giornata del nuovo Campionato di Eccellenza Abruzzese di calcio proietta in testa alla classifica, in solitaria, la corazzata Chieti che passa con una quaterna secca al dei “Marsi” di Avezzano. Gara senza storie e già in ghiaccio dal primo tempo con i neroverdi che passano subito in vantaggio al 9’ con Verna per poi raddoppiare al 39’ con una punizione battuta magistralmente da Pietrantonio (nella foto). Senza storie anche la ripresa con i marsicani in balia dei teatini che realizzano il terzo gol al 70’ con Spadafora e fanno poker all’81’ con Ikramellah. Il D.S. Paciarella nella nostra intervista di ieri temeva questa partita in quanto gli avezzanesi si giocavano molto, se non tutto, di questa strana stagione calcistica, e forse nemmeno lui si aspettava una vittoria così larga ottenuta, oltretutto, con il minimo sforzo. La sorpresa della giornata comunque arriva da Capistrello (nella foto) dove l’Aquila di Cappellacci, contro ogni pronostico, è stata fermata sul pareggio dalla compagine allenata da Paolo Giordani.

Anzi agli aquilani è andata addirittura di lusso visto che erano sotto di una rete e sono riusciti ad acciuffare il pari a tempo quasi scaduto. Le reti, per i padroni di casa al 46’ di Cirelli, al 94’ il pari ospite con il solito Miccichè. Da segnalare che, sul risultato di 1 a 0 per il Capistrello, il portiere Domingo, ancora una volta determinante, para un rigore allo stesso Cirelli. Per la cronaca proprio al 95’ allo stesso Micciché è stato negato un rigore, ai più apparso evidente. Con questo imprevisto passo falso i rossoblù, oltre a perdere di vista il Chieti, vengono anche insidiati in classifica dalla sorprendente Renato Curi Angolana che, di misura, ha supera con una rete, siglata a metà della ripresa, del bomber Simone Miani i cugini della Delfino Flacco Porto di Pescara. Va anche segnalato che la compagine di mister D’Eugenio ha disputato una partita in meno rispetto al Chieti e agli stessi aquilani, ormai distanti solo un punto in classifica. Intanto il Lanciano fa notizia, nonostante non giochi da un mese, in quanto è alle prese con l’ennesimo colpo di scena: il vice presidente, Claudio Alluni lascia il sodalizio frentano e torna a Grosseto. Pare che in città sia arrivata una holding americana, pronta ad acquisire il la vecchia società. Si dice che in settimana il nuovo gruppo dovrebbe scoprire ufficialmente le carte, con Max Pincione, già presidente del Pescara calcio nel marzo 2007, che sarebbe l’intermediario dell’operazione. L’accordo sarebbe stato raggiunto ieri e domani dovrebbe essere ratificato, mentre già venerdì sarebbe prevista la presentazione ufficiale, in videoconferenza dagli States. Scusate i tanti condizionali ma la prudenza ce li impone! Intanto la squadra ha recuperato diversi giocatori dopo la quarantena per i 13 casi di Covid.

 

Ciang

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.

error: Il contenuto è originale e coperto da copyright.