18 Giugno 2024

COPPA ITALIA, LA MOLISANA MAGNOLIA SCENDE SUL PARQUET CONTRO LA VIRTUS BOLOGNA

4 min read

Milapie contro Parker al PalaDozza

Si annuncia un’Arena sold out per sospingere il team rossoblù nella sfida contro le felsinee. Nel gruppo tanta voglia di riscatto

Le indicazioni del coach dei #fioridacciaio Mimmo Sabatelli: «Contro di loro fondamentale la perfezione difensiva»

 L’attesa è agli sgoccioli ed è tutto pronto per un nuovo entusiasmante capitolo di una stagione sin qui molto intensa. La Molisana Magnolia Campobasso si tuffa nell’avventura della Final Eight di Coppa Italia organizzata nello scenario amico dell’Arena ed è pronta a farlo dovendo affrontare l’ultimo quarto dei quattro che andranno a comporre la prima giornata di gioco.

Per i #fioridacciaio, da tabellone, ci sarà la sfida con la corazzata Virtus Bologna, formazione che ha centrato la regular season della Techfind Serie A1, ma che, al giro di boa che ha definito le posizione per la griglia del trofeo tricolore, era seconda, piazzamento sinonimo di incrocio con la settima classifica, ossia il team rossoblù che ha mantenuto questo piazzamento anche al ventiseiesimo turno.

VOGLIA DI RISCATTO Dalla loro, le magnolie hanno lavorato sodo in questo stretto lasso di tempo di avvicinamento al match perché determinate a riscattare lo stop patito – domenica scorsa – a San Martino di Lupari. Una battuta d’arresto che ha lasciato tanto scoramento nell’ambiente, ma anche nello stesso gruppo rossoblù.

«Ho chiesto alle ragazze di dar vita ad una prova in cui possano far emergere il loro cuore e le loro qualità – spiega alla vigilia il coach delle campobassane Mimmo Sabatelli – per mettere da parte prestazione e finale di domenica in Veneto e provare a regalare una serata di spessore ai nostri tifosi».

STATUS GENERALE Da un punto di vista complessivo non si segnalano particolari problematiche nel gruppo rossoblù e la squadra è perfettamente consapevole di quanto sarà necessario per provare a regalarsi una serata unica intorno all’abbraccio di una intera città (e di una regione) pronte a riempire l’impianto di casa (l’Arena è annunciata sold out) e sostenere senza remore le proprie beniamine anche per provare, col basket, ad andare oltre lo spavento delle ultime ore figlio dello sciame sismico con epicentro Montagano (comune nell’hinterland del capoluogo di regione), ma avvertito nitidamente in città e sul territorio.

«Sappiamo che servirà una gara quasi perfetta con loro, ma vogliamo provarci per non lasciare nulla di intento. Giocare in casa comporta oneri ed oneri. Dovremo essere bravi a rapportarci con la pressione cercando di far emergere la volontà e la voglia di ottenere un risultato di rilievo, forti anche del sostegno del nostro splendido pubblico che ancora una volta, sono certo, saprà spingerci a dare il massimo».

CORAZZATA FELSINEA Del resto, le V-nere affidate ad un tecnico di spessore come Giampiero Ticchi hanno dalla loro un roster profondissimo e coperto in tutti i ruoli. Tra le esterne, dove trovano spazio Cecilia Zandalasini, l’mvp dell’ultima rassegna tricolore Kitija Laksa, Ivana Dojkic, Beatrice Barberis, Francesca Pasa, Alessandra Orsili e Beatrice Del Pero, così come tra le lunghe settore che – attorno all’mvp dell’ultimo mese nella massima serie, la pivot Cheyenne Parker – fa affidamento anche sulla francese Iliana Rupert, su Olbis Andrè e sulla capitana Sabrina Cinili.

«Bologna ha un roster unico ed ha meritatamente centrato il primato nel torneo. Per far bene contro di loro sarà necessaria, a tutti gli effetti, una gara quasi perfetta».

PRECEDENTI STAGIONALI Eppure, in regular season, i #fioridacciaio hanno creato più di un problema alle emiliane, impostesi all’andata in Molise di tre (75-72) grazie alle prodezze finali di Cecilia Zandalasini ed al ritorno al PalaDozza di nove (75-66) scavando il break solo sul finale grazie alle triple di Orsili, dopo una contesa che aveva visto a lungo avanti le campobassane.

«Entrambe le circostanze – precisa Sabatelli – rappresentano confronti differenti, però, rispetto a questo. Tuttavia, quello che ci hanno insegnato è che contro di loro occorre una applicazione difensiva ideale perché, in un amen, una squadra come Bologna è in grado di creare il break».

PARTICOLARI A LATERE Con palla a due serale alle ore 20 e diretta streaming gratuita su Lbftv, la piattaforma della Lega Basket Femminile, la sfida tra magnolie e bolognesi avrà, quale terna arbitrale designata, quella composta dal triestino Moreno Almerigogna, dal pisano Marco Marzulli e dalla grossetana Irene Frosolini.

PLAYOFF CONOSCIUTI Nelle ultime ore, intanto, è arrivata anche l’ufficializzazione della serie playoff contro Schio, appuntamento anticipato rispetto alle altre gare per via della partecipazione delle orange alla Final Four di Eurolega in programma a Praga con semifinali previste nella giornata di venerdì 14 aprile e finali per il terzo ed il primo posto in calendario per domenica 16.

Le campobassane, di fatto, dovranno scendere in campo già martedì 4 aprile alle ore 20 al PalaRomare in casa delle venete. Gara due, invece, è in programma venerdì 7 aprile alle ore 20.30 all’Arena e, infine, l’eventuale (e decisivo) terzo confronto nella giornata di Pasquetta (lunedì 10 aprile) alle 20.

SERIE B A RIPOSO? A fronte di tanti impegni, peraltro, potrebbe invece non scendere in campo per il proprio match la formazione di serie B, chiamata domenica ad un incrocio interno all’Arena con il Senigallia. Nelle scorse ore, infatti, le marchigiane hanno preannunciato la propria rinuncia al match, complici dei problemi organizzativi interni, aspetto che garantirebbe alla truppa rossoblù il successo per 20-0 e, contemporaneamente, la matematica certezza perlomeno del secondo posto finale con il vantaggio del fattore campo nella semifinale playoff.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

www.corrieresport.it Registro stampa n 726/2020 del 30/06/2020 Tribunale di Campobasso. Direttore Responsabile Alfonso Sticca. Sede legale: Via Liguria 31/B, 86100 Campobasso