29 Gennaio 2023

Coni Molise: ‘Emozioni sportive’, uno slancio sul futuro a Campobasso con in vetrina il meglio del 2022 a livello provinciale

3 min read

L'intervento di Benito Suliani

Il momento della festa, l’occasione di applausi ed entusiasmo. Anche l’evento ‘Emozioni sportive’, com’era stato con la manifestazione gemella delle ‘Stelle di Natale’, ha chiuso nel segno del sorriso il 2022 sportivo del Coni Point della delegazione di Campobasso in quelli che sono stati gli eventi di bilancio coordinati dal Coni Molise del presidente Vinenzo D’Angelo.

Nello scenario dell’aula magna del liceo scientifico ‘Romita’ a Campobasso, mercoledì pomeriggio, alla presenza del numero due del movimento olimpico territoriale Benito Suliani (nonché di autorità civili e militari) e nel novero di in un racconto che ha avuto come voce narrante la presidente dell’Ussi Molise Valentina Ciarlante, c’è stato spazio per il conferimento delle stelle al merito di diretta emanazione del Coni nazionale: tre d’argento (a Peppe Iandolo, alla Pegasus di Trivento e allo Sci Club Campitello Matese) e sei di bronzo (ad Antonio Iocca, Amelia Mascioli, Gennaro Niro, nonché all’H2O Sport, allo Sci Club Amatori Fondo Campobasso e alla Bocciofila La Torre), nonché una palma di bronzo per il tecnico di pallavolo Raffaele Di Cesare.

Poi, sotto i riflettori, sono finiti tutti i partecipanti al trofeo Coni (sia estivo che invernale) nel novero delle nove federazioni coinvolte. Applausi anche per le società impegnate tra Centri Coni ed Educamp nonché per i premi speciali conferiti alla vicecampionessa italiana dei 5.000 metri (Letizia Di Lisa) ed al quartetto cestistico che ha regalato al Molise la prima medaglia (peraltro d’oro) della sua storia al Trofeo Coni sul fronte del basket 3×3.

A chiudere la serata le premiazioni legate alle nomination federali che hanno coinvolto Pierluigi Fierro e Bruno Simeone per il tiro con l’arco, Luigi De Bernardo e Leonardo Manna per il tennistavolo, Giovanna Fratangelo e Loredana Di Mauro per la pallavolo, Luca Borghese, Domenicangelo Di Paola e Sofia Labella per la scherma, Giuseppe D’Angona e Giuseppe Di Tommaso per il karate, la Bocciofila Avis e Vincenzo Iengo per le bocce, Michele Ruscitto per gli sport equestri, Roberto Salvatore e Vincenzo Reale sul fronte medici sportivi, Toni Oriente e Raffaele Rampino per il nuoto, la Tifernus Dragon e Costantino Di Labbio per il wushu, Francesca Benvenuto ed Andrea Piscopo per l’atletica leggera, Anna Iacovelli e Caterina Di Porto per il rugby, Luigi De Vito ed il Minibasket Bojano per la pallacanestro, Giuseppe Testa e Fabio Emanuele per il mondo dei motori, Ilaria Chisena e Francesca Di Cristofaro per il fronte del pattinaggio, lo Sporting Bovianum e Cristina Perfetto per la ginnastica artistica, Mario Bibbò per il tiro a volo, il recente campione italiano Valentino Manocchio per la pesistica ed Antonello Corradino per il calcio.

«Abbiamo vissuto una giornata – ha dichiarato a consuntivo la delegata del Coni Point di Campobasso Pina Calcagnile – che ha riscontrato i favori dei tanti presenti, coinvolgendo, con feedback ampiamente positivi, tutta la comunità sportiva. Abbiamo condiviso in un momento celebrativo le gioie e le emozioni di un anno sportivo intenso e lo abbiamo fatto attraverso una trasversalità molto serrata. Gli interventi di un po’ tutti i premiati hanno messo in evidenza quanto i sacrifici siano alla base della ricerca degli obiettivi e dell’ottenimento dei risultati, con emozioni anche recentissime come quella del pesista Manocchio, fresco tricolore. Questo è un buon avvio di un percorso che, se strutturato e sinorgico, può rappresentare anche un ottimo spunto in prospettiva per la progettazione dell’annata che verrà per far sì che tutti gli atleti possano lavorare nel migliore dei modi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.