Direttore responsabile: Alfonso Sticca

Cln Cus Molise-Di Stefano ancora insieme. Si riparte dal capitano: “Questa maglia è la mia seconda pelle”

2 min read
Condividi

Si riparte dal capitano. Antonio Di Stefano è il primo tassello del Circolo La Nebbia Cus Molise per la stagione 2020-2021, la seconda in serie A2. Archiviato l’ultimo campionato (che sarà ricordato per la chiusura anticipata causa COVID 19) con una tranquilla salvezza, la società del presidente Nicola Dell’Omo, non ha perso tempo ed ha avviato le riconferme partendo da quella del suo capitano e uomo simbolo. Quello del numero sette è dunque il primo tassello a disposizione del tecnico Marco Sanginario. Un tassello sul quale c’erano davvero pochi dubbi visto il valore del giocatore (dentro e fuori dal campo) e il legame che lo stesso ha con i colori biancorossi e con la sua città. La conferma di Antonio Di Stefano sottolinea, tra l’altro, la volontà del club di continuare a puntare forte su giocatori del posto. Queste le prime parole del capitano dopo l’accordo con la società. “Ci ho messo davvero poco ad accettare la proposta della società Circolo La Nebbia Cus Molise – spiega senza giri di parole il giocatore – faccio parte di questo progetto da diversi anni e questa maglia rappresenta la mia seconda pelle. Insieme a questa società e a questo staff tecnico ho coronato il sogno di giocare in serie A2 ed è giusto che continui a dare il mio contributo alla causa anche il prossimo anno. Ringrazio – prosegue il capitano – tutta la società e mister Sanginario per la fiducia che mi hanno nuovamente accordato e spero di riuscire a ripagarla sul campo. Metterò come sempre il massimo impegno in allenamento e in partita per aiutare questo gruppo a togliersi ancora tante soddisfazioni”. Poi il capitano riavvolge il nastro e ripercorre rapidamente l’ultima stagione. “Abbiamo dimostrato – dice – di stare benissimo in serie A2, una categoria nuova per tutti noi ma che abbiamo presto imparato a conoscere molto. Siamo riusciti a dare del filo da torcere a tutti facendo lo sgambetto alla capolista Melilli e rendendo la vita dura anche al Real Rogit, due formazioni di grandissimo valore nell’ultimo campionato. Se il Covid non avesse preso il sopravvento costringendoci allo stop anticipato, avremmo potuto scalare anche qualche altra posizione in classifica generale ma va benissimo anche così. Siamo riusciti a centrare quello che era l’obiettivo stagionale e adesso ci prepariamo per il futuro. Con il chiaro intento di continuare a divertirci”.

 


Condividi
Sviluppato da Use Your Brain

Partita I.V.A. 01770350708 e Iscrizione al registro stampa n. 726/2020 del 30/06/2020 presso tribunale di Campobasso n.2/220

Copyright © Corrieresport.it 2020

Direttore Responsabile Alfonso Sticca Telefono: 3804334618

P