Direttore responsabile: Alfonso Sticca

Città di Isernia, al via la Preparazione. Per le gare previsti massimo 300 biglietti

2 min read
Condividi

Tutto monitorato secondo i protocolli COVID in vista della gara di Coppa il 6 Settembre. A Roccasicura allenamenti a porte chiuse.

E’ iniziato da qualche giorno il ritiro per il città di Isernia. A Roccasicura si suda agli ordini di mister Di Rienzo con una rosa di 25 elementi a disposizione. Tutto procede secondo copione e anhe la tenuta degli atleti sembra rispecchiare gli standard previsti. Nella giornata di martedì anche una prima amichevole per iniziare a disegnare una linea tattica che l’allenatore biancoceleste ha già in mente (3-2 il risultato fra casacche azzurre e gialle). Tuttavia il pensiero della dirigenza è rivolto alla sicurezza e al COVID: il clima non è di quelli soliti, allenamenti a porte chiuse e protocolli sanitari sempre alla lettera. Si comprende bene che il percorso va avanti in maniera un po’ surreale. L’attenzione in queste ore è rivolta alla presenza di pubblico sugli spalti nelle partite ufficiali. La Federazione ha stabilito che gli spettatori potranno essere non più di 1000 per gara, ove vi siano le condizioni per un distanziamento reale e in sicurezza. Ora, dando un occhio allo Stadio di Isernia la capienza complessiva si attesta intonro ai 1500 spettatori compreso il settore ospiti, la qual cosa deve indurre a ritenere che, per attuare un reale distanziamento in sicurezza i biglietti non potranno essere più di 300 complessivi fra ospiti e locali. Va da sé che i biglietti saranno acquistabili solo in prevendita, con un documento di identità e posto numerato e assegnato.

La scadenza più vicina è quella del 6 settembre con la Coppa Italia al Lancellotta, poi quella del 20 con la prima di Campionato. Per quelle date le società dovranno essere già pronte con i protocolli e misure imposte, diversamente il pubblico sarà assente. Per questo motivo la dirigenza biancoceleste è già a lavoro e in queste ore sono previsti sopralluoghi allo Stadio per verificare le condizioni sia della struttura interna che degli spalti. Mercato. Nessuna novità di rilievo sul capitolo della Rosa, attualmente già ben definita. Ricordiamo che quest’anno la finestra di mercato è aperta fino al 31 di ottobre, motivo per cui la Società si riserva di valutare attentamente innesti e movimenti sia in entrata che in uscita. Mister Di Rienzo si è affidato ai vari Maggi in porta, Sabatino, Mingione, Corbo, Calcagni e Pettrone, con una serie di Under sostanzialmente traslati dalla già collaudata gestione del Roccasicura.

Un bel vantaggio per la comitiva biancoceleste che però non dovrà certo abbassare la guardia rispetto alle antagoniste del torneo. Il riferimento è a Capriati, Venafro, Guglionesi, Sesto Campano e la neopromossa Ururi, che punta a ben figurare nel prossimo torneo. Di sicuro il Comprensorio Casertano con gli innesti di Panico, Scudieri e Vallefuoco ha chiaramente dato un segnale di voler stare nel circolo delle grandi. La società biancoceleste a tal proposito né si allarma né tanto meno si scompone: bisognerà fare un passo alla volta e magari pensare alla prima di Campionato il 20 settembre, poiché chi ben comincia …..

D.P.


Condividi
Sviluppato da Use Your Brain

Partita I.V.A. 01770350708 e Iscrizione al registro stampa n. 726/2020 del 30/06/2020 presso tribunale di Campobasso n.2/220

Copyright © Corrieresport.it 2020

Direttore Responsabile Alfonso Sticca Telefono: 3804334618

P