Calcio serie D. Nel Campobasso l’infermeria non si svuota e Cudini prepara l’anti FC Matese con un Mancini in più.

2 min read
Condividi

Il diciassettenne (nella foto festeggia con Rossetti) contro la Recanatese ha mostrato corsa, grinta e qualità tecniche nascoste ai non addetti ai lavori.    

Quinta giornata di ritorno con quattro rinvii per il Covid, ma ai quattro potrebbe aggiungersi anche la gara Vastogirardi- O. Agnonese, le previsioni di nevicate sull’alto Molise sono più che concrete. In attese di buone nuove, ci concentriamo sulla gara del Campobasso che va a far visita alla Fc Matese. Partita difficile per i rossoblu, ma in questo periodo tutte le gare devono essere prese con le pinze. Mister Cudini è alle prese con gli infortuni, l’infermeria è piena: Vitali, Brenci, Fabriani, Tenkorang, Piga e Martino. Sei infortuni quando il campionato vive il momento clou della stagione. E se agli infortuni ci aggiungiamo che nell’altra metà campo c’è una delle squadre più in forma del momento non c’è da stare allegri. L’FC Matese di mister Urbano è in serie positiva da 10 giornate, 6 gare vinte 4 pareggiate, con i gol all’attivo a +9: 15 fatti e 6 subiti. E’ inutile rimarcare che quando una squadra acquisisce la mentalità vincente, anche le piccole deficienze tecniche vengono colmati. Per il Campobasso non è una partita facile, la trasferta nella vicina Piedimonte Matese è piena di insidie, Esposito e compagni lo sanno. C’è il rientro dalla squalifica di capitan Bontà, si aspetta la risposta positiva sanitaria per Vitali che potrebbe alleggerire la ciurma dall’infermeria. Sono tutte risposte che il tecnico attende con fiducia prima di iniziare a ragionare come schierare la squadra contro i bianco verde matesini. Non si può sempre sperare nel gol in extremis di Rossetti, due gol pesanti per lui, che valgono 6 punti. Ma nella gara contro il Recanatese, oltre al gol in zona ‘Cesarini’, Cudini ha trovato un nuovo jolly, e si chiama Mancini. Un diciassettenne che ha giocato da veterano quando è stato catapultato nella mischia. Tutta corsa e grinta, ma ha mostrato anche delle qualità tecniche, aveva esordito con il Porto Sant’Elpidio, poi con il Montegiorgio,un giovanissimo che può tornare utile a Cudini in questo momento di magra. Quando si è in difficoltà ci si aggrappa a tutto, anche al risultato rotondo della gara di andata, ma domenica è tutta un’altra storia. C’è solo da mettere in campo tanta volontà e l’astuzia che contraddistingue una squadra che guida la classifica senza nessun regalo.

 LE GARE DELLA 22° GIORNATA

Girone F: Castelnuovo Vomano-Castelfidardo (Marco Marchioni di Rieti), Cynthialbalonga-Real Giulianova (Marco Maria Di Nosse di Nocera Inferiore), Matese-Campobasso (Dario Di Francesco di Ostia Lido), Recanatese-Pineto (Simone Nuzzo di Seregno), Vastogirardi-Olympia Agnonese (Manuel Gambuzzi di Reggio Emilia).

LA CLASSIFICA: Campobasso*46, Notaresco*42, Castelnuovo* V. 40, Albalonga 35, Vastogirardi *34, , Castelfidardo* 29, Matese*29,  Vastese* 27 (-1pen.), Tolentino* 26 , Rieti 26, Aprilia Racing 26, Recanatese ** 26, Montegiorgio***25, Atl. T. Fiuggi**20, Pineto********17,  Real Giulianova 17, P.Sant’Elpidio ***3, Agnonese** 3.

(Ogni asterisco indica una partita in meno)

 

I RECUPERI DEL 24 MARZO Girone F
Olympia Agnonese-Pineto
Recanatese-Tolentino

 

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.

error: Il contenuto è originale e coperto da copyright.