Calcio Serie D. IL CYNTHIALBALONGA DA’ SCACCO ALLA REGINA, MA UNITI SI PUO’ VINCERE

3 min read
Condividi

Il Campobasso cede i tre punti al Cynthiaalbalonga. Nel primo tempo al gol su rigore di Esposito risponde D’Agostino, nella ripresa Esposito sbaglia dagli undici metri, invece Cardella centra il bersaglio.

Per vincere una gara delicata bisogna rischiare di perderla. Il Campobasso, questo coraggio, lo dimostra e viene punito da un Cythialbalonga sorniona, in crescita d’identità, ma non di gioco. A decidere la gara sono i tiri dagli undici metri e dal jolly di D’Agostino, episodi che, in questa occasione condannano la squadra rossoblu che non ha nulla da farsi rimproverare. Evidentemente la fortuna non alberga più nel prato di Selva Piana. E proprio in queste circostanze che c’è da fare gruppo, il segnale arriva dallo stesso tecnico rossoblu Cudini che al termine della gara ha chiamato i suoi ragazzi nel cerchio del centrocampo.

La partita. Il Campobasso pensa al passato, riscopre il gioco che l’ha portato in vetta alla classifica: velocità, pressing a tutto campo e linea difensiva alta. Il punto di riferimento lì davanti è il solito Esposito che fa girare la sfera a suo piacimento e l’Albalonga va in affanno. La squadra di Chiappara cerca di rallentare il gioco con la costruzione dal basso, ma il Campobasso non glie lo concede e allora è costretto a lanci lunghi senza effetto. Il film di Selvapiana dura 20minuti senza scossoni significativi, anche se la squadra rossoblu si muove pericolosa negli ultimi 30metri. Ma a dare la svolta alla partita ci pensa Van Ransbeek che con sufficienza gestisce male la sfera in area e commette il fallo su Ladu: rigore netto. Sul dischetto ci va Esposito che in doppia battuta porta in vantaggio il Campobasso. L’Albalonga è costretta a rincorrere e il primo tentativo della gara è sui piedi dell’ex D’Agostino che consiglia Raccichini ad non intervenire e guardare la sfera che si perde sul fondo. La squadra laziale si allunga e Esposito va a nozze, assist puntuale per Bontà che di prima intenzione colpisce il palo, poi successivamente il capitano tenta il gol di testa. E’ sempre il fantasista rossoblu a menare la danza sulla sponda sinistra per poi accentrarsi in solitudine davanti al portiere ospite che gli chiude la strada. Sul possibile 2 a 0 per il Campobasso, che ci stava tutto per come aveva interpretato la gara, arriva la doccia fredda di D’Agostino che fredda Raccichini. Si va al riposo sull’1 a 1, ma con la consapevolezza di poter cogliere il bottino pieno. Si riprende il match con un Campobasso con la stessa qualità e quantità che aveva messo in mostra nella prima parte della gara. Su angolo di Esposito, c’è una evidente trattenuta in area su Bontà, l’arbitro deciso indica il dischetto, è di nuovo Esposito a proporsi dagli undici metri, ma apre troppo il piede e la sfera s’infrange sul palo. Il Campobasso ci prova da tutte le parti per riportarsi in vantaggio, colleziona una quantità di angoli e di punizioni, ma la palla non ne vuole sapere di entrare in rete. Quando tutto faceva presagire al gol rossoblu, arriva invece quello dell’Albalonga: Dalmazzi interviene sulla linea di fondo su Van Ransbeek in modo scomposto, il direttore di gara indica il dischetto. A prendersi la responsabilità del tiro è Cardella che non fallisce il gol del vantaggio. Punizione troppo severa per il Campobasso che si riversa in avanti in massa, ma la squadra laziale regge all’urto e alla fine può festeggiare la vittoria con poco merito, ma il calcio è anche questo.

CAMPOBASSO 1 – CYNTHIALBALONGA 2

CAMPOBASSO (4-3-3): Raccichini, Fabriani, Vanzan, Ladu (74’Mancini), Menna (90’ Sbardella), Dalmazzi, Bontà, Candellori (86’ Zammarchi), Rossetti, Esposito, Vitali (74’ Cogliati)

A disposizione: Oliva, Sbardella, Martino, Capuozzo, De Biase, Di Domenicantonio. All.: Cudini

CYNTHIALBALONGA (4-3-3): Santilli, Mazzei, Pace, Gagliardini, Van Ransbeeck, Rosania (70’Panaioli), Carruolo (64’ Santoni), Magliocchetti, Cardella (92’Cardillo), D’Agostino, Di Cairano (40’ Traorè) – A disposizione: Maddalena, Capogna, Colacicchi, Santarelli, Di Vico. All.: Roberto Chiappara

Arbitro: Castellone di Napoli

Reti. 28’ Esposito (rig.), 40’ D’Agostino, 80’ Cardella (rig.)

Note. Ammoniti: Menna, Van Ransbeeck, Cardella, Bontà, Candellori, Panaioli, Cogliati

23^ Giornata Girone F: Aprilia Racing 0 – S. Nicolò Notaresco 1, Castelfidardo 0 – Matese 0, Campobasso 1 – Cynthialbalonga 2, Montegiorgio 0 – Castelnuovo 0, Pineto 1 – Tolentino 2, Rieti 0 – Recanatese 0. Gare rinviate: Real Giulianova-Porto S. Elpidio, A. Fiuggi – Vastogirardi e Olympia Agnonese-Vastese

LA CLASSIFICA: Campobasso*47, Notaresco**45, Castelnuovo* V. 41, Albalonga 39, Vastogirardi *35, Castelfidardo* 33, Matese*31, Tolentino* 30,  Recanatese * 29, Vastese** 27 (-1pen.), , Rieti 27*, Aprilia Racing *26 , Montegiorgio****25, Atl. T. Fiuggi***20, Pineto********18,  Real Giulianova 18, Agnonese** 4, P.Sant’Elpidio ****3.

(Ogni asterisco indica una partita in meno)


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.

error: Il contenuto è originale e coperto da copyright.