Calcio Serie D. Al Campobasso è mancato il gol contro un Matese bunker

2 min read
Condividi

C’è da guardare al bicchiere mezzo pieno: il punto guadagnato e la conferma degli under che stanno crescendo a vista d’occhio.

Da qui al termine del campionato abituiamoci a vedere un Campobasso non al ritmo veloce e sfavillante come eravamo abituati nelle prime partite di campionato. Mister Cudini, per necessità, ha messo in atto una nuova strategia, controllare l’avversario e ripartire con azioni veloci sulle due sponde, anche se il Campobasso predilige la fascia sinistra, dove Esposito, Vanzan e Candellori cercano di creare la superiorità numerica e finalizzare l’azione. Lo stesso film l’abbiamo visto già con la Recanatese e prima con l’Aprilia. Il Matese, ben messo in classifica, non ha aveva nessuna necessità di dare spazio all’azione rossoblu, così si è adattato al ritmo imposto dai rossoblu e coprire tutti gli spazi della propria metà campo. Poi il portiere Palombo ci mette del suo per tenere lontano il pericolo dalla propria porta con uscite kamikaze. Questa è la fotografia della gara, che ha vissuto anche momenti di trame di gioco di qualità. E’ mancato il gol. Rossetti questa volta non è riuscito a togliere le castagne dal fuoco a Cudini, doveva pensarci Cogliati che solo davanti alla porta ha mandato alto. Il Matese si è difeso con ordine, e non si è reso mai pericoloso se non allo scadere della partita dove Masotta ha avuto paura di segnare. L’ultimo affondo è del Campobasso, Esposito cerca Bontà a centro area ma Cassese salva portiere e gol sicuro.

La nota positiva. E’ un Campobasso che sta mettendo in evidenza tanti under di buona qualità che potranno aver un futuro in questa squadra, dopo l’exploit di Zammarchi della stagione scorsa, quest’anno abbiamo potuto apprezzare la tecnica di Viatali e Di Domenicantonio, e per ultimo Mancini un mediano tutto fare che sta sostituendo alla grande Brenci. C’è  il Campobasso del futuro in questi ragazzi, da non dimenticare la sicurezza difensiva di Menna e Dalmazzi, la volontà di Vanzan e Candellori che uniti alla fantasia di Esposito la dirigenza può dormire sonni tranquilli.

F.C. MATESE (4-4-2): Palombo, Riccio, Setola, Cassese, Barone, Albanese, Ricci (76’Masotta), Masi (89’Vodopivec), Galesio, Iannetta (76’Langelloti), Felici (64’ Abreu). A disposizione: Kuzmanovic, Riggio, Vodopivec, Di Lullo, Mariconda, Buonocore. – Allenatore: Corrado Urbano

CAMPOBASSO (4-3-3): Raccichini, Martino, Vanzan, Mancini (73’ Ladu), Menna, Dalmazzi, Bontà, Candellori, Cogliati (53’ Rossetti), Esposito, Di Domenicantonio (Vitali). – Allenatore: Mirko Cudini

A disposizione: Oliva, Sbardella, Capuozzo, Martinucci, De Biase,  Zammarchi.

Arbitro: Di Francesco di Ostia Lido

Note. Ammoniti: Riccio, Galesio, Masi, Cudini,

 

I RISULTATI: Castelnuovo Vomano-Castelfidardo 2 – 3, Cynthialbalonga-Real Giulianova 1 – 1, Matese-Campobasso 0 – 0, Recanatese-Pineto 2 – 2, Vastogirardi-Olympia Agnonese 1 – 1.  

LA CLASSIFICA: Campobasso*47, Notaresco**42, Castelnuovo* V. 40, Albalonga 36, Vastogirardi *35, Castelfidardo* 32, Matese*30,  Recanatese ** 27, Vastese** 27 (-1pen.), Tolentino** 26 , Rieti 26*, Aprilia Racing *26, , Montegiorgio****25, Atl. T. Fiuggi***20, Pineto********18,  Real Giulianova 18, Agnonese** 4, P.Sant’Elpidio ****3.

(Ogni asterisco indica una partita in meno)

 

 

 

I RECUPERI DEL 24 MARZO Girone F
Olympia Agnonese-Pineto
Recanatese-Tolentino

 

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.