Calcio Serie C – Furore Campobasso. Liguori bussa tre volte e il Bari capolista va ko.

Condividi

Partita entusiasmante della squadra rossoblu che doma la capolista davanti al suo pubblico.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

( La fotocronica di Bari Campobasso)

 

 

BARI – CAMPOBASSO 2 – 3

BARI (4-3-1-2): Frattali; Celiento, Pucino (67’Belli), Gigliotti, D’Errico; Maita, Ricci, Scavone; Mallamo (68’ Citro), Antenucci, Cheddira – A disposizione: Polverino, Plitko, Di Cesare, Simeri, Botta, Galano, Misuraca, Mazzotta, Terranova, Paponi  – All.: Michele Mignani

CAMPOBASSO (4-3-3): Raccichini; Fabriani (86’ Vanza), Menna, Dalmazzi, Pace; Tenkorang, Bontà (87’Sbardella), Persia (75’ Giunta); Candellori, Emmausso (18’Liguori, 75’ Merkaj), Rossetti

A disposizione: Coco, Nacci, Ladu, Martino, Di Francesco, Giunta, Liguori, Merkaj, Magri, Bolsius –  Allenatore: Mirko Cudini

Arbitro: Virgilio di Trapani.

Reti. 23’, 49’ e 68’ Liguori, 71’ autogol di Dalmazzi,

 

BARI. Una zampata di Liguori a soli cinque giri di orologio della sua entrata sul terreno di gioco fa esplodere i 606 tifosi rossoblu presenti al ‘San Nicola’. Il Bari incespica sul pallone. La squadra di Magnani ci prova in tutti i modi per riportare il risultato in equilibrio, ma il Campobasso pimpante riparte con vigore e va vicino al raddoppio con Candellori. La capolista quantifica una infinità di angoli, ma senza riuscire a bucare la difesa rossoblu e Raccichini rimane immacolato alla fine del primo tempo.

Nella ripresa il Bari insiste nella pressione, ma le idee sono annebbiate tanto da servire sui piedi Liguori la palla magica del secondo gol. Come si dice in questi casi: quando un gol ti può mettere le ali ai piedi e cambiare una stagione. Il molisano Antenucci dà la carica ai suoi compagni, ci prova anche lui con un diagonale che termina a lato. Sul 2 a 0 per il Campobasso, il Bari si riversa nella metà campo rossoblu, ma lascia spazi ai contropiedi dove Tenkorang ne approfitta per portare a tre i gol, ma viene anticipato dal portiere Frattali. Il Bari si fa vedere su calcio piazzato di Pucino, ma Raccichini c’è. A 25minuti dal termine il Bari insiste nella sua azione, ma arriva il contraccolpo, neanche a dirlo di Liguori servito al bacio da Tenkorang. Dopo il terzo gol, Liguori si fa cento metri di corsa per godersi la gioia della tifoseria rossoblu. Il Bari non si arrende, vuole dire a tutti: sono la capolista. La pressione della squadra pugliese mette in difficoltà la difesa molisana tanto da far deviare la sfera nella propria porta da Dalmazzi. Il gol (autogol) del Bari ridà forza ai ragazzi di Mignani, ma la linea Maginot molisana tiene botta, ma non al rimpallo fortunoso per i piedi di D’Errico che spedisce la sfera alle spalle di Raccichini: 2 a 3. Il Campobasso sfrutta al meglio le ripartenze, Rossetti ha la palla del quarto gol che sfuma per la deviazione di Frattali. Gli ultimi di gioco sono al cardiopalma, Antenucci cerca il gol, Raccichini ci mette i guantoni.

 

 

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.