20 Giugno 2024

Calcio Promozione – Il Ripalimosani ferma il Campomarino. Al gol lampo di Mascilongo risponde Testa al suono del gong.

2 min read

Per la capolista arriva il terzo pareggio consecutivo e lo scudetto inizia a traballare.  

 

RIPALIMOSANI – CAMPOMARINO 1 – 1

RIPALIMOSANI: Santaniello, Cristofaro (81’ Di Maria), Gala, Sabetta, Testa, Mancini, Tedeschi, Marinelli (55’ Vinciguerra), Palange, Ricciardi (81’ Di Corpo), Di Cillo – All.: Bentivoglio.

CAMPOMARINO (foto): Sedile, Testa, Mascolo, Letto, Pignatelli, Mascilongo, Finizio, Mastrangelo, Aufiero (82’ Garzarella), Graziaplena (66’ Del Gesso), Letto Gerardo – All.: Tanga

Arbitro: Scarati (Termoli)

Reti: 5’ Mascilongo, 90’ Testa.

RIPALIMOSANI. Il Campomarino non è più una macchina da gol che avevamo ammirato fino a qualche mese fa. La squadra di Leo Tanga dopo il vantaggio lampo, ha messo la museruola al Ripalimosani, che in extra time riesce a rimettere in piedi la gara dopo aver sfiorato il pari nel finale di gara. Ma riavvolgiamo il film della gara. Partenza a razzo del Campomarino che in ripartenza trova subito il gol del vantaggio con Mascilongo. Dopo il gol il Campomarino mantiene bene il campo, il Ripa fatica a farsi vedere, Tedeschi stretto nella morsa di Pignatelli e Mascilongo, cerca spazio al di fuori dell’area e si rende meno pericoloso. La prima parte della partita non rileva azioni pericolose per entrambi i team. Nella ripresa la gara diventa più interessante. Finizio inizia un duello alla distanza con il portiere Santaniello che gli nega il gol in tre occasioni. Nel Ripa arrivano i cambi, e la squadra di Bentivoglio inizia a guadagnare campo e nei minuti finali del match c’è un vero e proprio forcing, e il portiere Sedile deve intervenire almeno in tre occasioni, ma la quarto tentativo il portiere non riesce a mettere la mano e l’inzuccata di Testa si spegne alle sue spalle. Il direttore di gara indica tre minuti alla fine. Tre giri di orologio di fuoco perché succede di tutto. Il Campomarino reclama il calcio di rigore su colpo di testa di Garzarella, nella mischia c’è anche il cartellino rosso per Mascilongo, si accendono gli animi, e Scarati dice che può bastare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

www.corrieresport.it Registro stampa n 726/2020 del 30/06/2020 Tribunale di Campobasso. Direttore Responsabile Alfonso Sticca. Sede legale: Via Liguria 31/B, 86100 Campobasso