Calcio. L’Isernia travolge il Venafro e vola in finale.

2 min read
Condividi

Tutto facile per i biancocelesti che archiviano la pratica nella prima frazione con la doppietta di Di Gregorio e la rete di Pettrone. Nella ripresa il gol della bandiera è di Felace. Sabato, a Campobasso, sfideranno l’Aurora Alto Casertano

 CITTÀ DI ISERNIA FRATERNA 3 – VENAFRO 1

 CITTÀ DI ISERNIA FRATERNA: Amoroso, De Vizia, Di Giulio, D’Ovidio,Sabatino, Pepe, Mingione (46′ Ndiaye), Gondola, Lombardi A. (58′ Rossi), Pettrone (73′ Mocerino), Di Gregorio.All.Di Rienzo

VENAFRO: Russo, Fargnoli, Bravaccini, Cipriano, Di Iorio, Scasserra, Sisti (89′ Manselli), Lillo (79′ Grande), Bianchi (89′ Di Cicco Matt.), Lombardi S.(76’Felace), Pesce (50′ Minichiello).All. Capaccione

ARBITRO: Aurisano di Campobasso(Viotti-De Santis)

RETI: 36′ e  41’Di Gregorio, 44’Pettrone (CDFR), 84′ Felace (V)

NOTE: Ammoniti Lillo, Scasserra e Fargnoli (V)

 ISERNIA. Tutto facile per i biancocelesti che, nella gara di ritorno della semifinale playoff, demoliscono il Venafro. La squadra di Capaccione si arrende allo strapotere tecnico dell’Isernia e non prova nemmeno a ribaltare il 3-1 dell’andata. I bianconeri infatti non si rendono mai davvero insidiosi e consentono ai pentri di archiviare la pratica già nella prima frazione grazie ad una splendida doppietta di Di Gregorio, autore di una grande prestazione, e alla rete di Pettrone. I biancocelesti si apprestano così ad affrontare la finalissima in programma sabato prossimo a Campobasso contro l’Aurora Alto Casertano. Una sfida tra due corazzate che si preannuncia incandescente visto che in palio c’è la serie D.

La prima emozione del match dopo appena due giri di lancette con Antonio Lombardi che impegna Russo. Risponde il Venafro con un tiro da distanza siderale di Simone Lombardi. Poi è sempre il bomber pugliese ad impegnare il numero uno bianconero sfruttando un lungo lancio dalle retrovie di  D’Ovidio. Ai biancocelesti vengono concessi du calci di punizione entrambi battuti da Pepe che non  riesce a centrare il bersaglio. Al 34′ l’Isernia spreca una ghiotta occasione. Di Gregorio cerca di spingere in rete l’assist di Antonio Lombardi, ma Russo è bravo a respingere con i pugni la sfera. Sulla ribattuta si fionda Di Giulio la cui conclusione esce fuori di un soffio. E’ il preludio al gol che arriva due minuti dopo quando Di Gregorio trova l’incornata vincente sull’assist al bacio di Pettrone. La ‘Tigre’ gonfia ancora la rete al 41′ quando servito da Gondola scaraventa in porta il pallone. Ma all’Isernia non basta perchè a firmare il tris ci pensa Pettrone sugli sviluppi di un corner. Su questo risultato si rientra negli spogliatoi.

Nella ripresa è ancora l’Isernia ad impegnare Russo con Lombardi, ma i ritmi calano. Il verdetto è già sancito e la gara diventa poco più che un’amichevole. All’ 84′ arriva il gol della bandiera del Venafro con Felace che spinge in rete l’assist di Sisti. Entusiasmo ed applausi sugli spalti al triplice fischio, in attesa della gara contro l’Aurora Alto Casertano che vale il salto di categoria.

                                                                                                                            Giu.Cri.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.