CALCIO: Il Chieti è in Serie D! Il secondo match point vale la promozione.

3 min read
Condividi

Con una giornata di anticipo il Chieti conquista la matematica promozione in serie D!

Lo fa essendo padrona del suo destinino, senza aspettare i risultati provenienti dagli altri campi dell’Eccellenza abruzzese di calcio. Lo fa lontano dal suo pubblico, meno di 50 i tifosi ammessi ad assistere alla gara di Capistrello, e oltre il doppio fuori dal piccolo stadio per incitare i proprio beniamini pronti a far festa al triplice fischio. La promozione in serie D arriva, meritatamente, su un campo sempre ostico per qualunque avversario e al termine di una stagione, seppur “mini”, da incorniciare. Un autentico capolavoro la pianificazione della ripartenza, con una rosa rivoluzionata e acquisti mirati, dopo un avvio di stagione incerto prima dello stop di fine ottobre causa Covid. Risultato in cassa forte già nel primo tempo, grazie alle reti di Fabrizi al 14’ e l’autorete di Franchi al 23’, che devia nella propria porta un tiro d’angolo battuto da Mariani. Questo non vuol dire aver fatto un sol boccone dei rovetani perché, nella prima frazione di gioco, i granata hanno avuto molte opportunità compresi di calci di rigori sbagliati, il primo da Franchi sullo 0 a 0 e il secondo da Fantauzzi quando il risultato era di 1 a 0 per il Chieti. Nel corso del secondo tempo proprio nel miglior periodo del Capistrello, arriva al 19’ la rete che chiude l’incontro realizzata da Rodia, bravo a capitalizzare un assist di Mariani. In pratica da questo momento in poi si è giocato solo per l’accademia in attesa della fine del match. Alle 16,50 di mercoledì 16 giugno 2021, arriva triplice fischio del sig. Crovatta di Città di Castello e si scatena la festa neroverde sia in campo, tra i protagonisti di questa meravigliosa cavalcate, che fuori per i tifosi che possono finalmente gioire, dopo un anno di purgatorio, per il ritorno della loro squadra in un campionato Nazionale. E festa è anche in città, dove migliaia di fans neroverdi si sono riversati per le strade in attesa del ritorno dei propri beniamini da Capistrello, per una festa che durerà, immaginiamo, per tutta la serata. Intanto a città Sant’Angelo un’Aquila senza artigli e sconfortata dalle notizie provenienti da Capistrello, andava sotto di due reti contro la Renato Curi Angolana cedendo sotto i colpi di Farias, nel primo, e di  tempo e di Miani, nella seconda frazione di gioco. Ma, proprio come un rapace ferito, aveva l’orgoglio di ribaltarla nel finale di gara con la doppietta di Miccichè e la rete di Maisto. Onore anche ai rossoblù ai quali ora non resta che sperare in un difficile ripescaggio. Nel terzo ed ultimo incontro della giornata Lanciano e il Delfino Flacco Porto, impattano per 2 a 2 in un classico incontro di fine stagione, tra due squadre che, per ragioni diverse, non avevano più nulla da chiedere a questo campionato.

CAPISTRELLO 0 – 3 CHIETI 

CAPISTRELLO: Fanti, Rozzi, Lombardo (15′ Antonini), Panecassio (77′ Silvestri), Fantauzzi, Fantozzi (46′ Norcia), De Roccis (52′ Cirelli), D’Eramo, Di Girolamo (58′ Fulvi), De Meis, Franchi. A disposizione: Loto, Salustri, Di Renzo F., Giordani. Allenatore: Giordani.

CHIETI: Forti, Consorte (52′ Di Renzo), Pietrantonio, Corticchia (63′ Donatangelo), Lucarino, Aquilanti (69′ De Fabritiis), Puglielli, Mariani, Fabrizi (70′ Ikramellah), Farindolini, Rodia (66′ Galli). A disposizione: Russo, Siragusa, Mastrilli, Spadafora. Allenatore: Lucarelli

ARBITRO: Cravotta di Città di Castello

MARCATORI: 14′ Fabrizi, 23′ aut. Franchi, 65′ Rodia

Ciang

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.