Calcio Eccellenza. Alla vigilia del ritorno in campo l’ex tecnico giallorosso Cortellini chiarisce la sua posizione.

2 min read
Condividi

A seguito del comunicato stampa del Termoli 1920, l’ex allenatore del Termoli, Paolo Cortellini (nella foto), ci fa arrivare una nota alla vigilia del ritorno in campo per spiegare le vere ragioni delle sue dimissioni, di cui pubblichiamo integralmente.

“Le dimissioni sono state Forzate ed Obbligate, i calciatori non sono rimasti sorpresi, alcuni di loro hanno voluto il cambiamento con tanto di appoggio di alcuni dirigenti che avrebbero dovuto proteggere un allenatore dalle ingerenze esterne, lo so nel calcio ci sta anche questo, ma mi rimprovero di aver dato tantissimo al Termoli in campo e fuori per poi essere trattato alla stessa stregua di uno che si trovava a passare lì per caso, la dirigenza giallorossa avrebbe dovuto valutare meglio prima di privarsi di una persona che ha fatto il massimo per rafforzare la rosa. Per onore di verità, alcuni calciatori hanno voluto il cambiamento della guida tecnica, forzando la mano anche sui più giovani. Voglio sottolineare la situazione anomala del figlio del nuovo allenatore, preparatore atletico, che già nel mese di ottobre aveva cercato di screditare il sottoscritto, un comportamento poco onesto nei miei confronti, si riavvicina il fatto che già a settembre il padre forse aveva perso il ballottaggio con me”.

Sul calcio giocato Cortellini ribadisce i risultati conquistati sotto la sua gestione tecnica prima dello stop: “Dopo il mio apporto per rafforzare la rosa con elementi di spessore, la squadra ha ottenuta una striscia di quattro risultati utili consecutivi, pareggiando solo nei minuti di recupero con la prima della classe l’Aurora Casertano, dati alla mano non mi si poteva contestare nulla sul piano tecnico, la squadra c’è e può competere con tutte, ritengo che se il Termoli non arriverà fino in fondo mi dispiacerebbe vedere naufragare tutto il mio lavoro fatto. Termoli era diventata la mia casa, non è stato un caso che con la mia famiglia siamo rimasti in sede anche nel periodo di fermo. Auguro al Termoli le migliori fortune, ho incontrato tante persone per bene che ritengo possono essere utili alla società giallorossa. Chissà, forse in futuro le nostre strade si potranno incrociare di nuovo”.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.