Calcio: Con il pareggio tra l’Aquila e Avezzano vince ancora il Chieti pur senza giocare!

2 min read
Condividi

La quarta giornata di ritorno Campionato di Eccellenza Abruzzese di calcio vedeva di fronte allo stadio “Gran Sasso” l’Aquila e l’Avezzano nel derby tra due squadre che, per ragioni diverse, da questa gara potevano riscattare una stagione. A vincere è ancora una volta il Chieti che, pur senza giocare perché riposava, vede la “D” sempre più vicina perché rossoblù e biancoverdi annullandosi a vicenda consentono ai teatini di consolidare anche realmente la propria classifica. I punti di distacco dall’Aquila, seconda, sono sei quando mancano solo 3 giornate alla fine di questo mini torneo di Eccellenza. Mentre l’Avezzano è anche matematicamente fuori dal successo finale, anche se, per la verità, non è stato mai dentro la lotta per il successo finale, da subito apparsa come una questione a due tra la compagine del presidente Antonio Mergiotti e quella del collega
Stefano Marrelli. Detto questo diciamo che il pari del derby non accontenta nessuna delle due, caso mai potrebbe valere per gli aquilani il platonico secondo posto in classifica cui aspiravano anche i marsicani in caso di successo. Meglio l’Aquila nel primo tempo che ha espresso buone trame di gioco  dando la sensazione di aver metabolizzata la sconfitta del turno infrasettimanale contro il Chieti. La migliore organizzazione di gioco dava i suoi frutti al 20’ del pt. con la rete del vantaggio segnata da Miccichè che approfittava di un errore di Di Giandomenico e realizzava facile, facile. Ed è lo stesso Miccichè a sfiorare la rete del raddoppio a pochi minuti dal riposo. Riposo salutare per i marsicani che  ad inizio di ripresa pervenivano al pareggio e anche questa rete, siglata da Braghini, era frutto di una indecisione difensiva aquilana. Sul finale di gara era il nuovo entrato Maisto a sfiorare la vittoria per la vicecapolista ma la sua conclusione si stampava all’incrocio dei pali. Nelle altre due gare disputate vittoria in rimonta dell’Angolana che batte il Lanciano 2 a 1. Barrow illude i frentani con un gol nel primo tempo, mentre Di Renzo e Criscolo la ribaltano nella ripresa per gli angolani. Parità, invece, con il risultato di 1 a 1 tra Capistrello e Delfino Flacco. Vantaggio dei rovetani con D’Eramo e pari dei pescaresi con Rosini su rigore.

AVEZZANO CALCIO: Di Girolamo, Besana, Castro, Sassarini, Di Gianfelice, Puglielli, Pelino (1’ st Braghini), Laguzzi, Pendenza (30’ st Miocchi), Spinola, Blanco (9’ pt Vincenzi, 6’ st Hyka). A disp. Simeoni, Di Pietrantonio, Funes, Selle, Brentegani. Allenatore: Torti.

L’AQUILA 1927: Domingo Dalmasso, Ricci, Moscianese (43’ st D’Ercole), Catalli, Altares (16’ st Lenart), Venneri, Micciché (22’ st Maisto), Fonti, Di Federico (28’ st Kras), Rosano, Pellecchia. A disp. Di Fabio, Di Francesco, Cipriani, Irti. Allenatore: Bolzan.

ARBITRO: Savino di Torre Annunziata. Assistenti Cocco di Lanciano e D’Adamo di Vasto.

Reti: 20’ pt Miccichè, 3’ st Braghini.

Ciang

 


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Direttore Responsabile Alfonso Sticca
Telefono: 3804334618
Testata registrata al Tribunale di Campobasso n.2/2020 R.Periodici n. 726/2020 Cron.

error: Il contenuto è originale e coperto da copyright.